Post

Visualizzazione dei post da 2019

Recensione: X come occhi di Laird Barron

Immagine
Salve! Oggi vi parlo di una novelette (o racconto lungo, come preferite) pubblicato da Edizioni Hypnos.



Veniamo a fumarci le aurore boreali. Noi ci fumiamo le aurore boreali, e tu farai lo stesso. Il lupo Fenris ringhiava. Gli alberi si spogliavano e un vento li abbatteva in direzione esterna; Tunguska, un’altra volta. Il ringhio si emanava da una caverna in un canyon, su un pianeta lontanissimo da stelle conosciute, espanso a riecheggiare ancora e ancora esternamente, corrompendo e annerendo polvere e gas e ghiaccio e ogni altra cosa che toccasse. Non come ululato, ma squillo risonante da un corno appartenente a un dio…
Macbeth e Drederic Tooms sono i figli di un importante imprenditore a capo della Sword Enterprises, una corporazione piuttosto potente. Quando i due fratelli si imbattono in una sonda a lungo raggio che appartiene alla SE, e che non dovrebbe ancora essere partita, i ragazzi si incuriosiscono e decidono di investigare.
La storia in sé è interessante e, direi, inusuale.…

Intervista l'Artista: Matteo Bavestrelli, mostra al Lato B fino al 6 febbraio

Immagine
Benvenuti e bentrovati!
Oggi per "Intervista l'Artista" ospitiamo Matteo Bavestrelli, artista milanese che ha appena inaugurato una mostra al Lato B che durerà fino al 6 febbraio.

Benvenuto Matteo, parlaci un attimo di te, come è iniziata la tua passione per la pittura?

- Intanto buongiorno e grazie dell’occasione che mi viene qui data di parlare del mio lavoro. Dunque, è stato l’incontro con Giorgio Somalvico, Poeta/Pittore milanese – avvenuto a metà anni 90’ – ad accendere la mia creatività. Frequentandolo assiduamente mi sono ritrovato in media res dell’arte e dopo un paio d’anni ho dipinto il mio primo quadro: una Natura Morta con frutta e drappo rosso. 


Cosa accomuna, evidente per esempio nel tuo maestro, poesia e pittura?

- La forma. Entrambe devono stare dentro i loro codici, apparentemente estranei l’uno all’altro ma sostanzialmente di eguale ineludibilità. I codici della poesia sono la metrica e la rima mentre quelli della pittura sono il disegno e lo spazio. 


Vedendo…

Star Trek: The Next Generation: Q Are Cordially Uninvited... - Rudy Josephs (recensione)

Immagine
"He's devious and amoral and unreliable and irresponsible and... and definitely not to be trusted." (Jean-Luc Picard riferendosi a Q, nell'episodio Qpid)

Star Trek: The Next Generation: Imzadi - Peter David (recensione)

Immagine
"Space: the final frontier. These are the voyages of the starship Enterprise. Its continuing mission: to explore strange new worlds, to seek out new life and new civilizations, to boldly go where no one has gone before!" (intro a tutti gli episodi di Star Trek: TNG)
In Star Trek - The Next Generation: Imzadi viene raccontata la nascita del profondissimo legame di amore e passione che da decenni unisce il comandante William Riker e il Consigliere Deanna Troi, rendendoli Imzadi.

Il romanzo si apre nel 2408, con un William Riker è ormai un attempato Ammiraglio di Flotta, ufficiale comandante di Deep Space 86, mai ripresosi dalla morte di Deanna Troi una quarantina di anni prima, all'improvviso e inspiegabilmente, durante una conferenza di pace.
E con la morte ancora albergante nel cuore che andrà, accompagnato dalla U.S.S. Hood del capitano W. Crusher, su Betazed in seguito alla morte di Lwaxana Troi, madre di Deanna, che mai lo aveva perdonato per non essere riuscito a sal…

Guida (non ufficiale) ai romanzi di Star Trek

Immagine
Buonsalve a tutti!

Poiché una delle nostre collaboratrici - ovviamente la sottoscritta - è una pazza fanatica di Star Trek in tutte le sue forme che ha deciso - arbitrariamente - di infestare il blog di recensioni di romanzi assolutamente NON canonici della saga, si è pensato esser meglio dedicare un INTERO ARTICOLO all'ordine di lettura dei libri proposti all'interno del nostro blog!

Prima di tutto, però, si rivela necessario premettere che nel vastissimo mondo di Star Trek - che al proprio attivo ha cinque serie complete, una serie animata, ben tredici film e che ha in cantiere nuove produzioni, in primis la serie TV di Discovery - presenta un vastissimo mondo di romanzi, da quelli collocabili tra un episodio e l'altro come collante, a quelli post serie TV e film (personalmente mi sono lasciata traviare dai romanzi ambientati nel post-Nemesis, ma per il semplice fatto che ne apprezzo molto di più i personaggi a scapito del povero Capitano Kirk).

E infatti, all'inter…

Recensione: The Vampire's Assistant - Darren Shan

Immagine
Salve a tutti! Oggi vi propongo la recensione del secondo libro nella serie "Cirque du Freak" scritta da Darren Shan. Potete trovare i miei pensieri sul primo libro QUI.


Darren ormai ha dovuto lasciare indietro la sua vita umana, non senza traumi e difficoltà.
Il giovane mezzo-vampiro non riesce ancora ad abituarsi alla sua nuova vita e a Larten Crepsley, che lo ha trasformato.
Per Darren la sua vita è rovinata: non può tornare alla sua vecchia vita e alle persone che conosceva, né farsi nuovi amici umani.
Resosi conto della situazione, Larten lo porta nell'unico posto in cui quelli come loro possono sentirsi a casa: il Cirque du Freak.

In questo secondo volume vediamo che Darren ha difficoltà ad adattarsi alla vita vampiresca, soprattutto per quanto riguarda il nutrirsi di sangue umano. È uno dei temi fondamentali del romanzo e la causa di molti degli eventi del libro.
Un po' capisco Darren, in quanto è molto diverso dalla vita normale di un ragazzino dodicenne... …

Intervista l'Artista: Francesca Urbinati

Immagine
Bentrovati con l'appuntamento del venerdì con Intervista l'Artista!
Oggi abbiamo con noi Francesca Urbinati, disegnatrice e fumettista.
Partiamo dal principio: come hai iniziato a disegnare?
L’ho sempre fatto, ispirata dai disegni di mia madre sulle liste della spesa e dai libri illustrati che mi portava mio padre. Forse qualcuno ricorda le collezioni I Racconta Storie e C’era Una Volta, che abbinavano fascicoli illustrati e audio su musicassette. Credo che quello storytelling multimediale (lettura, immagini, recitazione) mi abbia predisposta alle sfide che ho affrontato in seguito.



Pian piano il disegno però si è portato su vie che, ai profani, sembrerebbero insolite e particolari, approdando all'animazione 3D.  Come è stato il passaggio e cosa cambia tra un disegno più tradizionale e un lavoro di questo tipo?
Sono di indole curiosa e ho sempre adorato l’interattività dei videogiochi, il potere di “muovere i cartoni animati come vuoi tu” e creare la tua storia personale. P…