5 Domande del SalTo: Dove mi portano spiritualità e scienza?

Buongiorno a tutti!
Ieri è finita la 31° edizione del Salone del Libro di Torino!
E noi siamo qua a parlarne ancora rispondendo, oggi e domani, alle ultime due delle #5domande del Salone!
Forse, nel weekend, articoletto sul Salone in generale... forse...

La domanda di oggi è:

Dove mi portano spiritualità e scienza?


Questa è una domanda che mi piace assai e la mia è una visione di parte, che annulla la spiritualità e risalta la scienza.
Ciò è dovuto sia al mio essere ateo sia alle troppe questioni in sospeso tra avanzamenti tecnologici e religione. Anche se so che, più che la religione in sé, sono i religiosi.

Per questo vorrei citare le parole di Hawking: "C'è una fondamentale differenza tra la religione, che è basata sull'autorità, e la scienza, che è basata su osservazione e ragionamento. E la scienza vincerà perché funziona." anche se io stesso la contesto per un semplice motivo: non c'è guerra o conflitto aperto tra le due, ci sono dei brevi scontri casomai dove prove e dati vengono messi in campo da una e dettami dall'altra.
Ai miei occhi ovviamente vince la scienza ma proprio su di questo bisognerebbe aprire un confronto.

In ogni caso sto uscendo un pochino dalla domanda: infatti non si parla di religione, bensì di spiritualità, e sono due cose complementari ma non uguali.
La spiritualità porta l'uomo ad avere fiducia nel proprio futuro mentre la scienza è il futuro stesso.
La mia spiritualità è rivolta essa stessa alla scienza e al futuro, per cui...

Luca Morandi "Aratak"

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista: Michela Giudici

Tempo di Libri 2018

Nuova Uscita: Il Grande Dio Pan, di Arthur Machen