5 Domande del SalTo: Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?

Buongiorno
Oggi affrontiamo insieme l'ultima delle #5Domande del #SalTo18:
a tutti lettori!

Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?

E io qua domanda: cosa sono in verità libertà e rivoluzione?
Non sono a volte la stessa cosa quando si parla di arte?
Ricordo uno spettacolo teatrale che ha avuto luogo su whatsapp basato sul testo "4.48 psychosis" di Sarah Kane, questa non è libertà E rivoluzione?
Per me quindi la risposta è semplicemente entrambe, nonostante ci siano molte cose che mi lasciano molto perplesso. Dai nuovi "libri", come quelli di un certo F.S., che contengono aforismi banali e che vendono solo perché i loro scrittori sono famosi, a quegli spettacoli teatrali messi in scena solo per "mostrare" la bravura dell'attore, autoreferenziali e senza reale contenuto
Quest'ultimo per me è imprescindibile, possiamo avere numerose rivoluzioni artistiche e libertà di espressioni immensa se, e solo se, è presente un messaggio, un contenuto. 

Spero di avervi lasciato anch'io qualcosa con queste brevi e modeste risposte alle #5Domande, ci leggiamo successivamente!
Luca Morandi "Aratak"

Commenti

Post popolari in questo blog

Intervista: Michela Giudici

Tempo di Libri 2018

Francesca Resta, Intervista l'Artista