Post

Visualizzazione dei post da Maggio, 2018

Nuova Uscita: Il narratore di sogni, di Livio Leoni

Immagine
Buongiorno a tutti lettori!
Come si può capire il blog si sta assestando in una nuova dimensione e regolarità: io, Luca "Aratak" Morandi, infatti sto cercando di pubblicare aggiornamenti con regolarità e metodo:
Lunedì- Recensioni
Mercoledì- Segnalazioni/interviste ad autori
Venerdì- Sto cercando di riattivare le interviste a disegnatori.
Vi aspettiamo sempre sui nostri lidi e intanto vi lascio la segnalazione a un nuovo romanzo contemporaneo:

Il narratore di sogni
di Livio Leoni

Italia. Chi è quell’ostinata ragazza e perché è così attratta da quel misterioso indiano e dalla sua bizzarra danza? Sono le domande che attraversano la mente di Lee, ormai innamorato di lei.

Giappone. Come posso aiutare Chieko e salvarla dalla pericolosa morsa di sogni che sembra stringersi sempre più stretta intorno a lei? Si chiede preoccupato Kato, il suo ragazzo.

Pronti a tutto per ricongiungersi alle persone amate, i due giovani dovranno partire per un viaggio durante il quale le loro storie si in…

Absence - Chiara Panzuti

Immagine
Buongiorno a tutti e bentrovati!
Oggi vi voglio parlare di un romanzo di cui ho sentito tanto e che alla fine, dopo tanto penare, sono riuscito
a trovare in biblioteca:

Absence di Chiara Panzuti

Trama:

Quattro personaggi molto diversi fra loro diventano, improvvisamente, invisibili senza che nessuno si ricordi più di loro.
I quattro si incontrano, più o meno per caso, e iniziano una avventura insieme, avventura che li porterà a battersi con altri due gruppi di ragazzi invisibili.

Possiamo quindi dire che un'idea brillante ha incontrato Hunger Games!
Mi spiego meglio. A mio parere l'idea alla base, quella di avere dei protagonisti che scompaiono, descrivendo le loro angosce, i loro pensieri, le loro reazioni, è stupenda. Qualcosa di innovativo, una cosa che porta il lettore a riflettere e immedesimarsi, spero non troppo, coi protagonisti di questo romanzo.
Però la storia segue una direzione inaspettata, positiva da un certo punto di vista, ma che a me non è piaciuta molto. Prende…

Nuova Uscita: I Figli del Disastro - Dario Degliuomini

Immagine
Buongiorno a tutti!
Oggi vi segnalo un romanzo di fantascienza post-apocalittica uscito a febbraio per la Nativi Digitali Edizioni:

I Figli del Disastro di Dario Degliuomini

Sinossi:


9 dicembre 2013. Il Disastro si abbatte sulla Terra, lasciandosi dietro milioni di morti e nessun colpevole. In seguito, i leader mondiali scelgono di firmare l’Armistizio Totale, che interrompe ogni conflitto per tutto il tempo necessario alla ricostruzione.
Due anni dopo, i destini di tre persone apparentemente comuni si incrociano: Alessandro Altavista, uno studente universitario in piena crisi esistenziale e angosciato per il futuro; Clayton Weaks, un timido impiegato costantemente vessato e umiliato dai suoi superiori, innamorato dei libri e del teatro; Kameyo Ishimori, una brillante liceale in perenne conflitto con il padre, che da lei esige sempre il massimo, al punto da voler prendere tutte le decisioni che la riguardano.
Dentro di loro è racchiuso un potere immenso, che affonda le sue radici nelle …

Privacy Policy

Cari lettori,
Come avete potuto notare ci stiamo appoggiando a Iubenda per la privacy policy, policy che trovate in alto in ogni schermata.
A questo però dobbiamo aggiungere un paio di distinguo e ricordare pure un paio di cose.

1 La Mailing List è gestita da un servizio esterno.
Ricordiamo a tutti gli iscritti che disiscriversi è possibile e semplice: alla fine di ogni mail c'è la possibilità di cliccare "Unsubscribe now"

2 Il blog ha attivo due programmi di monetizzazione:
- Affiliazione amazon: per ogni acquisto che fate cliccando sui link di amazon pubblicati da noi guadagniamo una percentuale.
- Google Adsense: a) I fornitori di terze parti, tra cui Google, utilizzano cookie per pubblicare annunci in base alle precedenti visite di un utente al tuo o ad altri siti web.B) L'utilizzo dei cookie per la pubblicità consente a Google e ai suoi partner di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e/o ad altri siti Internet.C) Gli utenti pos…

Super-Cannes - James Ballard

Immagine
Lettori cari oggi vi parlerò del libro Super-Cannes di James Graham Ballard


Il libro in questione per me rientra nel genere distopico infatti possiede un'AMBIENTAZIONE molto particolare: le vicende narrate hanno luogo a Eden-Olympia, altrimenti noto come Super-Cannes, un distretto ipertecnologico nella periferia di Cannes.
Ballard, come ne "Un gioco da bambini" ambienta la storia in un quartiere creato ad hoc per parlare dei disagi dell'essere umano e, mentre nel libro più breve parla di problematiche che riguardano l'eccessivo controllo, in questo possiamo dire che si parli delle conseguenze a cui un eccessivo controllo può portare in un piccolo stralcio di popolazione.
Super-Cannes è un quartiere creato per la crema della società, banchieri, finanzieri, rappresentanti di importanti ditte mondiali sono gomito a gomito tutti i giorni in un ambiente asettico, dove la povertà è bandita.

Nuova Uscita: Blake. Il divenire degli Dei - Simone Alessi

Immagine
Salve lettori! Eccoci con una nuova segnalazione, questa volta di un romanzo fantasy che esplora i territori della mente e della coscienza degli esseri umani, miscelando a leggende antiche, dogmi religiosi e divinità profane. Blake è un ragazzo che contiene in sé un universo di segreti e potenzialità sovrumane, e del suo duro percorso verso l’accettazione di una diversità che l’ha reso emarginato da una società miope.

Quarta di copertina:
Blake è solo un ragazzo come tanti, forse un po' più schivo e stravagante dei suoi coetanei, o almeno questo è ciò che sembra. La verità è che Blake è qualcosa di molto più antico e più potente di quanto la mente umana possa concepire, ma sarà soltanto il suo incontro con Lucifero a rivelarlo. In un tempo che ha visto susseguirsi numerose guerre mondiali un nuovo conflitto incombe, ma questa volta le forze in campo sono ben diverse. Dal passato storico alla pura mitologia, dalla religione agli archetipi del simbolismo, Blake si troverà coinvolto i…

Nuova Uscita: Lithium 48 - Fabio Iuliano

Immagine
Buonasera! Prima di immergerci nel weekend vi vogliamo lasciare con una nuova segnalazione! Questa volta vi parliamo di Lithium 48, di Fabio Iuliano, un breve distopico pubblicato per Aurora Edizioni. Se vi attira il genere aprite l'articolo per leggere di più!

Recensione: Il drago verde - Scarlett Thomas

Immagine
Buongiorno a tutti!
Oggi torno con le mie recensioni parlandovi di un romanzo della Newton Compton: "Il drago verde" di Scarlett Thomas.
Questa autrice ci ha abituati a libri psichedelici, strani e allucinati. Esempi eclatanti sono: Che fine ha fatto Mr.Y?e Il messaggio segreto delle foglie. E quando ho visto la presentazione di questo suo nuovo libro ho deciso di fiondarmici scoprendo, così, che è un libro per ragazzi, non young adult, target simile ai primi libri di HP.
Cosa mi aspettavo?
Non lo so bene nemmeno io ma certo è che se alla presentazione te lo spacciano come il "nuovo Harry Potter" incomincio già ad arricciare il naso: non mi piacciono le situazioni dove un libro o un autore viene spacciato grazie alla similitudine che ha con altri antecedenti.
Però ho sorvolato, l'incontro con l'autrice sortisce i suoi effetti, e ho preso il libro.
E così l'ho letto e, in breve tempo, divorato.

Di cosa parla?
La TRAMA è abbastanza chiara e lineare: Effie…

5 Domande del SalTo: Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?

Immagine
Buongiorno
Oggi affrontiamo insieme l'ultima delle #5Domande del #SalTo18:
a tutti lettori!

Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?
E io qua domanda: cosa sono in verità libertà e rivoluzione?
Non sono a volte la stessa cosa quando si parla di arte?
Ricordo uno spettacolo teatrale che ha avuto luogo su whatsapp basato sul testo "4.48 psychosis" di Sarah Kane, questa non è libertà E rivoluzione? Per me quindi la risposta è semplicemente entrambe, nonostante ci siano molte cose che mi lasciano molto perplesso. Dai nuovi "libri", come quelli di un certo F.S., che contengono aforismi banali e che vendono solo perché i loro scrittori sono famosi, a quegli spettacoli teatrali messi in scena solo per "mostrare" la bravura dell'attore, autoreferenziali e senza reale contenuto.  Quest'ultimo per me è imprescindibile, possiamo avere numerose rivoluzioni artistiche e libertà di espressioni immensa se, e solo se, è presente un messaggio, un con…

5 Domande del SalTo: Dove mi portano spiritualità e scienza?

Immagine
Buongiorno a tutti!
Ieri è finita la 31° edizione del Salone del Libro di Torino!
E noi siamo qua a parlarne ancora rispondendo, oggi e domani, alle ultime due delle #5domande del Salone!
Forse, nel weekend, articoletto sul Salone in generale... forse...

La domanda di oggi è:

Dove mi portano spiritualità e scienza?

Questa è una domanda che mi piace assai e la mia è una visione di parte, che annulla la spiritualità e risalta la scienza.
Ciò è dovuto sia al mio essere ateo sia alle troppe questioni in sospeso tra avanzamenti tecnologici e religione. Anche se so che, più che la religione in sé, sono i religiosi.

Per questo vorrei citare le parole di Hawking: "C'è una fondamentale differenza tra la religione, che è basata sull'autorità, e la scienza, che è basata su osservazione e ragionamento. E la scienza vincerà perché funziona." anche se io stesso la contesto per un semplice motivo: non c'è guerra o conflitto aperto tra le due, ci sono dei brevi scontri casomai do…

5 Domande del SalTo: A chi appartiene il mondo?

Immagine
Secondo giorno della fiera di Torino, i numeri per il momento si mantengono simili a quelli di ieri (20000 presenze già il primo giorno) nonostante questo i conti li faremo alla fine, come al solito. 
Quest'anno inoltre sarò, per la prima volta, dietro il bancone e proverò a vedere cosa succede ad approcciarsi al pubblico, lunedì mi trovate allo stand "La Ruota Edizioni".

Per la domanda di oggi delle 5Domande dobbiamo rispondere a:
A chi appartiene il mondo? 
La mia sarà una pretty unpopular opinion ma per il me il mondo non appartiene a nessuno. Come può una persona, popolo o razza arrogarsi il diritto di possedere aria, acqua o terra? Una cosa che io non reputo possibile e trovo assolutamente ingiusta verso tutti gli abitanti del pianeta. Verso tutti i parassiti del pianeta, forse sarebbe meglio dire.

Luca Morandi "Aratak" 

5 Domande del SalTo: Perché mi serve un nemico?

Immagine
Oggi inizia il Salone... e io sono a casa a leggere, per il momento.
Ma mi aspetta e non scappa fino al 14 per cui mi va bene!

La domanda affrontata da me oggi è la seconda:


 Perché mi serve un nemico?

In verità vorrei rispondere in due modi: un nemico (il più debole, lo schieramento opposto, l'altro sesso, ecc... ecc...) serve nella misura in cui si debbano costruire fazioni e gestire situazioni complesse: è facile unire un gruppo contro uno spauracchio, più difficile unirli senza. Guardiamo la politica attuale, spauracchio di un governo tecnico sta riuscendo a creare e formare un governo di formazioni politiche avverse.

Il secondo modo in cui vorrei rispondere è ricordando la classe di Speech and Debate che ho frequentato in America. Una lezione dovevamo creare e discutere sul tema: "E' giusto sacrificare la vita del singolo per la vita di molti?" e abbiamo iniziato a discutere sentendo le varie posizioni quando, alla fine, una ragazza ci ha zittiti tutti dicendo, qua…

5 Domande del SalTo: Chi voglio essere?

Immagine
Fra "poco" andrò al Salone di Torino, la partenza è fissata per sabato mattina; mi piacerebbe dire all'alba, ma non posso, causa cane da sistemare.

In questi giorni che precedono la partenza mi sto perdendo sempre più nella miriade di appuntamenti e incontri che avranno luogo al Lingotto durante la mia permanenza e quasi impazzisco...
Per non perdere completamente la testa mi soffermo a pensare e rispondere alle 5 Domande del Salone di quest'anno, uno spunto per noi stessi e il nostro futuro.

Parto dalla prima, nonché la più facile, mi dicono:

Chi voglio essere?
42.

E abbiamo risolto egregiamente il problema, direi, no?
Non è quasi la stessa cosa capire chi si vuole essere e scoprire la risposta alla domanda fondamentale dell'universo? Per me è così.
A (quasi) 27 anni infatti non so ancora chi io voglia essere o chi voglia diventare.
Trovo la questione alquanto spinosa a causa della mia anima divisa tra discipline, lavori e hobby umanistici e la parte dedicata e ri…

Intervista: Michela Giudici

Immagine
Buongiorno a tutti, oggi abbiamo l’onore di ospitare con noi l’attrice Michela Giudici, autrice e interprete de “Annabel – Ballata anoressica per manichini bulli” che ho recensito qualche giorno fa.


Benvenuta Michela sul blog, direi di iniziare proprio da Annabel. 
So che l’avrai già spiegato migliaia di volte ma come è nato lo spettacolo?
- Non ti preoccupare, è una domanda a cui mi piace sempre rispondere: Annabel è nato dalla curiosità di conoscere come si potesse arrivare a delle situazioni così estreme. All’inizio ho iniziato a scrivere delle riflessioni che col tempo ho codificato e affinato in forma di drammaturgia.

Quindi tu non sei stata vittima di queste due situazioni che abbiamo visto nel tuo spettacolo?
- Esatto. Inoltre posso dire che, finché non ho scritto e interpretato Annabel, non ero mai entrata in contatto con situazioni del genere; dopo, in molti si sono avvicinati per mettermi a conoscenza che alcuni dei loro conoscenti, o loro stessi, erano stati vittime/avevano s…

Spettacolo teatrale: Annabel - ballata anoressica per manichini bulli

Immagine
Buongiorno a tutti!
Come state?
Sapete tutti che a me piacciono molto iniziative culturali e spettacoli, vero?
Ma sapete anche cosa mi piace ancora di più? L'impegno e la denuncia sociale che alcuni possono avere. Non solo evasione, ma impegno.
E questo tipo di spettacoli li trovo al Lato B di Milano (non sto scherzando, si chiama proprio così) dove, ogni due lunedì, ci sono spettacoli rivolti a tutti, socialmente impegnati e coinvolgenti.
Questo è il caso di "Annabel - ballata anoressica per manichini bulli", scritto e interpretato da Michela Giudici.
Vi lascio la sinossi dello spettacolo scritta da Michela:

"Annabel ha 15 anni e domani sarà troppo grassa per andare a scuola. Troppo grassa e troppo rossa.
Si chiuderà nella sua stanza piena di colori e inizierà la sua nuova vita.
Nel suo mondo perfetto e colorato, Annabel gioca, ride. Cinica, fredda, ingenua, dolce, spaventata, arrabbiata, determinata. Lucidissima. La fede incrollabile dell’autodistruzione.

Addomina…

Intervista: Claudia Cintio - IDEA

Immagine
Buongiorno a tutti lettori!
Buon ponte del primo maggio!
Oggi vorrei presentarvi il progetto editoriale IDEA (Immagina Di Essere Altro) tramite l'intervista a Claudia Cintio, editor di questa nuova realtà. Intanto segnalo subito a tutti il loro Give Away!
Buongiorno Claudia e benvenuta!
Intanto mi accorgo di non aver mai parlato, se non per una segnalazione di un libro, del progetto Immagina Di Essere Altro (IDEA).

Per cui inizierei chiedendoti quando e come è nata?
- Ciao Luca! Vedrò di essere breve perché la storia è lunga e appassionante ma lo spazio è poco. IDEA è nata con Marko D’Abbruzzi e Le Cronache di Ansorac. Ho conosciuto Marko per motivi di lavoro, mi sono innamorata della saga e gli ho posto la domanda della vita: Perché non lo invii a qualche editore? Da lì ho conosciuto le sue esperienze passate, sia come autore “self”, sia come autore con casa editrice. Per farla breve, abbiamo messo su il progetto insieme, studiato l’editoria e coinvolto quelli che attualmente so…