Post

#SalTo19: XXXII edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino

Immagine
E anche per quest'anno si è concluso il Salone Internazionale del Libro di Torino, giunto alla sua XXXII edizione, con ben quattromila spettatori in più rispetto l'edizione passata (quasi 150mila spettatori a fronte dei 144mila del 2018) - e questo sebbene le polemiche scoppiate attorno alla questione della Casa Editrice AltaForte, dichiaratamente di estrema destra e con ideologie vicine a quelle di CasaPound.
L'enorme scalpore causato dalle affermazioni della casa editrice AltaForte ha portato a numerose proteste, al punto tale che sappiamo essere stata esclusa dal Salone per scelta unanime della Città di Torino e della Regione Piemonte, che avrebbero definito tale azione una sorta di "scelta di campo", volta a voler «tutelare la sua (della fiera) immagine, la sua impronta democratica e il sereno svolgimento della manifestazione». Una tale decisione ha permesso agli ospiti che avevano scelto, per protesta, di non partecipare alla fiera di ritornare sui propri p…

Recensione: Dracula - Bram Stoker

Immagine
Oggi rischio un po' e vi parlo dell'ultimo classico che ho letto!

Dracula.
Un personaggio di cui si è parlato molto, forse troppo, ignorando il libro e preferendo i film: in particolare Nosferatu il Vampiro (Murnau, 1922) e Nosferatu, il Principe della Notte (Herzog, 1979, l'unico che ho guardato).
Dopo aver guardato il film del '79, mi sono decisa a leggere il libro, che è molto diverso e, a mio modestissimo parere, più interessante.

Dracula, quindi.
Come scrive Baricco nella postfazione, ci sono diversi modi di leggere questa storia. Mi limito ai fatti.
Jonathan Harker è mandato a Castel Dracula per parlare con il Conte, che è interessato a prendere casa in Inghilterra. Lì, scrive un diario di cui lui stesso, alla fine, non sa riconoscere la veridicità o meno.
Arrivato in Inghilterra, il Conte prende di mira Lucy, amica di Mina, la promessa sposa di Harker. E da questo momento comincia il vero terrore, a cui si oppongono pochi uomini coraggiosi, assieme alla stessa …

Recensione Audiolibro: Alita, l'angelo della battaglia, di Pat Cadigan

Immagine
Buongiorno a tutti!
Pensavo di essere uscito dal giro degli audiolibri e invece... quando vado a correre continuo a sentirli, mi intrippano e devo dedicarci un tempo maggiore.
Oggi vi parlerò di un titolo conosciuto da molti: "Alita, angelo della battaglia", trasposizione letteraria dell'omonimo film d'animazione, che io non ho mai visto.
La trasposizione è stata operata da parte di Pat Cadigan, già conosciuta ai lettori di fantascienza grazie alle sue opere, mentre l'interprete dell'audiolettura è Elisa Giorgio.

Anno 2563, la Città di Ferro è percorsa da umani, cyborg e RT (Cyborg a Rimpiazzo Totale). Molti di essi hanno ricevuto operazioni e parti dal Dott. Dyson Ito, un medico-ingegnere, che quasi ogni giorno va alla discarica della città volante Zalem per trovare pezzi di ricambio da utilizzare nelle sue operazioni.
Un giorno trova ben più di un pezzo di ricambio: trova il nucleo di una Cyborg che innesterà nel corpo inutilizzato creato per la figlia, mort…

Nuova Uscita: Codine, di Leventon

Immagine
Buongiorno a tutti cari lettori!
Oggi vi vorrei segnalare la nuova uscita di una antologia ironica: Codine, di Leventon.

Sinossi: Sono dei, ma “onnimpotenti”. Ridicoli e umanissimi. Un Olimpo sghembo, ebbro, volgare. Nulla fanno e nulla sono. Si annoiano e aspettano che la loro vita diventi qualcosa. Ma come si può diventare qualcosa se non si è nulla? Se la vita è brevissima e senza senso, la rincorsa a darle valore porta un panico divino. Dimenticando che fa già ridere così.

CODINE è un viaggio nel nonsense più sfrenato, che adotta la forma fulminea della flash fiction e che trova le sue radici tanto nel letterario di Malerba, Twain e Lear, quanto nel vignettistico delle strisce quotidiane e dei Garbage Pail Kids (i mitici Sgorbions). Chi lo dice che per essere scrittori seri bisogna scrivere in modo serio? Tutti, appunto.


L'autore: Leventon è un ghostwriter, proprietario del sito Chesil. Codine è la sua prima pubblicazione di narrativa.


Acquisto: Streetlib

Segnalazione: La müdada - Cla Biert

Immagine
TITOLO: La müdada
AUTORE: Cla Biert
TRADUTTORE: Walter Rosselli
CASA EDITRICE: Gabriele Capelli Editore
PAGINE: 384
ISBN: 978-88-97308-60-7
PREZZO: euro 20,00
Titolo strano “La müdada”, dovuto all’impossibilità di trovare la migliore traduzione in italiano. Per questo motivo l’editore ha deciso di mantenere quello originale in romancio.
Müdada: mutamento, cambio, cambiamento, trasformazione, modifica, ma anche svolta e trasloco.
Per descrivere al meglio il libro, citiamo liberamente alcuni passaggi dell’articolo “Perché gli italiani non leggono Cla Biert” (di Walter Rosselli, Babylonia 1/2016). Il romanzo descrive la progressiva mutazione che hanno vissuto le nostre zone di montagna (e non solo) nel corso del ventesimo secolo, passando da un’economia prevalentemente basata sull’agricoltura di sussistenza e su professioni artigianali famigliari a quella dell’agricoltura di mercato e delle attività a scala industriale; dall’emigrazione temporanea o periodica all’esodo rurale e definitivo; da u…

Audiolibri: Pannofino e Harry Potter

Immagine
Buongiorno lettori!
Io nelle scorse settimane non ho letto molto, ammetto. E mi spiace tantissimo ma... tutto ciò è avvenuto perché ho scoperto gli audiolibri!
Ebbene sì e, in particolar modo, ho scoperto gli audiolibri di Harry Potter, disponibili su Audible, letti da Francesco Pannofino, famoso doppiatore italiano. E dire che sono "belli" è dire poco.


Chi non conosce i libri in questione?
Direi nessuno, sono tra i più famosi libri per bambini e ragazzi del mondo. Quindi non parlerò dei libri della Rowling, sono già conosciuti e analizzati sia nelle note positive che in quelle negative.
Vi lascio solo il link al primo degli articoli, condivisi sul blog, sulla traduzione di questa serie: Tradurre Harry Potter - I nomi propri

Mi vorrei soffermare invece molto di più sulla questione "audiolibro", io stesso ne sono stato un gran detrattore ma, una volta scoperti, ora non ne posso più fare a meno: tra viaggi in bus, corse e letture varie infatti ne sono diventato assol…