Post

Super-Cannes - James Ballard

Immagine
Lettori cari oggi vi parlerò del libro Super-Cannes di James Graham Ballard


Il libro in questione per me rientra nel genere distopico infatti possiede un'AMBIENTAZIONE molto particolare: le vicende narrate hanno luogo a Eden-Olympia, altrimenti noto come Super-Cannes, un distretto ipertecnologico nella periferia di Cannes.
Ballard, come ne "Un gioco da bambini" ambienta la storia in un quartiere creato ad hoc per parlare dei disagi dell'essere umano e, mentre nel libro più breve parla di problematiche che riguardano l'eccessivo controllo, in questo possiamo dire che si parli delle conseguenze a cui un eccessivo controllo può portare in un piccolo stralcio di popolazione.
Super-Cannes è un quartiere creato per la crema della società, banchieri, finanzieri, rappresentanti di importanti ditte mondiali sono gomito a gomito tutti i giorni in un ambiente asettico, dove la povertà è bandita.

Nuova Uscita: Blake. Il divenire degli Dei - Simone Alessi

Immagine
Salve lettori! Eccoci con una nuova segnalazione, questa volta di un romanzo fantasy che esplora i territori della mente e della coscienza degli esseri umani, miscelando a leggende antiche, dogmi religiosi e divinità profane. Blake è un ragazzo che contiene in sé un universo di segreti e potenzialità sovrumane, e del suo duro percorso verso l’accettazione di una diversità che l’ha reso emarginato da una società miope.

Quarta di copertina:
Blake è solo un ragazzo come tanti, forse un po' più schivo e stravagante dei suoi coetanei, o almeno questo è ciò che sembra. La verità è che Blake è qualcosa di molto più antico e più potente di quanto la mente umana possa concepire, ma sarà soltanto il suo incontro con Lucifero a rivelarlo. In un tempo che ha visto susseguirsi numerose guerre mondiali un nuovo conflitto incombe, ma questa volta le forze in campo sono ben diverse. Dal passato storico alla pura mitologia, dalla religione agli archetipi del simbolismo, Blake si troverà coinvolto i…

Nuova Uscita: Lithium 48 - Fabio Iuliano

Immagine
Buonasera! Prima di immergerci nel weekend vi vogliamo lasciare con una nuova segnalazione! Questa volta vi parliamo di Lithium 48, di Fabio Iuliano, un breve distopico pubblicato per Aurora Edizioni. Se vi attira il genere aprite l'articolo per leggere di più!

Recensione: Il drago verde - Scarlett Thomas

Immagine
Buongiorno a tutti!
Oggi torno con le mie recensioni parlandovi di un romanzo della Newton Compton: "Il drago verde" di Scarlett Thomas.
Questa autrice ci ha abituati a libri psichedelici, strani e allucinati. Esempi eclatanti sono: Che fine ha fatto Mr.Y?e Il messaggio segreto delle foglie. E quando ho visto la presentazione di questo suo nuovo libro ho deciso di fiondarmici scoprendo, così, che è un libro per ragazzi, non young adult, target simile ai primi libri di HP.
Cosa mi aspettavo?
Non lo so bene nemmeno io ma certo è che se alla presentazione te lo spacciano come il "nuovo Harry Potter" incomincio già ad arricciare il naso: non mi piacciono le situazioni dove un libro o un autore viene spacciato grazie alla similitudine che ha con altri antecedenti.
Però ho sorvolato, l'incontro con l'autrice sortisce i suoi effetti, e ho preso il libro.
E così l'ho letto e, in breve tempo, divorato.

Di cosa parla?
La TRAMA è abbastanza chiara e lineare: Effie…

5 Domande del SalTo: Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?

Immagine
Buongiorno
Oggi affrontiamo insieme l'ultima delle #5Domande del #SalTo18:
a tutti lettori!

Che cosa voglio dall'arte: libertà o rivoluzione?
E io qua domanda: cosa sono in verità libertà e rivoluzione?
Non sono a volte la stessa cosa quando si parla di arte?
Ricordo uno spettacolo teatrale che ha avuto luogo su whatsapp basato sul testo "4.48 psychosis" di Sarah Kane, questa non è libertà E rivoluzione? Per me quindi la risposta è semplicemente entrambe, nonostante ci siano molte cose che mi lasciano molto perplesso. Dai nuovi "libri", come quelli di un certo F.S., che contengono aforismi banali e che vendono solo perché i loro scrittori sono famosi, a quegli spettacoli teatrali messi in scena solo per "mostrare" la bravura dell'attore, autoreferenziali e senza reale contenuto.  Quest'ultimo per me è imprescindibile, possiamo avere numerose rivoluzioni artistiche e libertà di espressioni immensa se, e solo se, è presente un messaggio, un con…

5 Domande del SalTo: Dove mi portano spiritualità e scienza?

Immagine
Buongiorno a tutti!
Ieri è finita la 31° edizione del Salone del Libro di Torino!
E noi siamo qua a parlarne ancora rispondendo, oggi e domani, alle ultime due delle #5domande del Salone!
Forse, nel weekend, articoletto sul Salone in generale... forse...

La domanda di oggi è:

Dove mi portano spiritualità e scienza?

Questa è una domanda che mi piace assai e la mia è una visione di parte, che annulla la spiritualità e risalta la scienza.
Ciò è dovuto sia al mio essere ateo sia alle troppe questioni in sospeso tra avanzamenti tecnologici e religione. Anche se so che, più che la religione in sé, sono i religiosi.

Per questo vorrei citare le parole di Hawking: "C'è una fondamentale differenza tra la religione, che è basata sull'autorità, e la scienza, che è basata su osservazione e ragionamento. E la scienza vincerà perché funziona." anche se io stesso la contesto per un semplice motivo: non c'è guerra o conflitto aperto tra le due, ci sono dei brevi scontri casomai do…