mercoledì 14 giugno 2017

Intervista ad Alessandra A. - Disegnatrice

Buongiorno a tutti ed eccoci tornati a un nuovo appuntamento con le interviste artistiche!
Oggi abbiamo con noi Alessandra A., in arte Alesan, una giovane artista della mia zona.
Benvenuta Alessandra


Potresti dirci qualcosa di te?

  • Ciao a tutti! Prima di tutto grazie mille per la possibilità, è un piacere. Che dire? Mi chiamo Alessandra, ho 23 anni e sono una studentessa universitaria che adora disegnare nel tempo libero, specie dopo una lunga e dolorosa sessione d’esami!


Cosa vorresti fare da grande?
  • Lavorare a contatto col mondo dell’arte, magari in un museo o allestire eventi che riescano a conciliare il mio hobby a un futuro lavoro.



E con il disegno dove vuoi arrivare?
  • Ora come ora non saprei. Ovviamente il sogno nel cassetto di diventare attiva nell’ambiente illustrativo arde ancora, ma per ora mi accontento di piccoli lavoretti commissionati dagli amici e fare qualche illustrazione per me, il resto si vedrà.


Da cosa è nata la tua passione per il disegno?
  • Dalla voglia di rappresentare tutto ciò che mi circondasse, è una cosa che mi ha sempre contraddistinto fin da quando andavo alle elementari, senza contare che era un ottimo metodo per socializzare con gli altri: essendo molto introversa, apprezzavo molto i complimenti rivolti ad un mio lavoro.


Cosa vuol dire disegnare per te? 

  • Innanzitutto, mi permette di esprimermi al meglio: come ho detto prima, avevo grosse difficoltà a rapportarmi con gli altri e il disegno era un’ottima arma per conoscere nuove persone. Ultimo motivo, ma non per questo meno importante, il disegno è una sfida con me stessa, uno stimolo a migliorare costantemente e per svuotare la mente dallo stress.


Sei autodidatta o hai seguito dei corsi per imparare a disegnare? 

  • Ho frequentato il liceo artistico, ma da quando ho cominciato l’università ho cercato di imparare in modo autonomo alcuni stili particolari o di sperimentare nuove tecniche artistiche; una cosa certa è che ho cercato di preservare l’abilità artistica, non volevo e non voglio perderla, è una cosa a cui tengo troppo. Quindi, diciamo che sono una via di mezzo!


I tuoi soggetti sono quasi unicamente esseri umani. Perché?

  • Perché adoro la figura umana, soprattutto quella femminile: è un soggetto semplice e complesso allo stesso tempo, mi piace molto copiare alcune pose da foto trovate su internet, è divertente. Capita spesso che chieda alle mie conoscenze di passarmi alcune foto su Whatsapp per i miei lavori.

Fai lavori su commissione? Come si fa a contattarti e hai qualche aneddoto da condividere con noi?

  • Certo che sì, anche se non ho molta esperienza nel mercato! Ho un profilo su DeviantArt dove pubblico saltuariamente proposte sempre diverse, condivise anche sulla mia pagina Facebook, cercando di non chiedere troppo per un ritratto o per una figura intera. In ogni caso per richiedermi un disegno basta inviarmi su Facebook un messaggio privato, mentre su DeviantArt basta una nota; con questi due strumenti posso far sapere i prezzi o accordarmi su una richiesta in particolare.
    Un aneddoto? Bè, la mia ultima commissione fatta per una mia amica e compagna di corso. Mi aveva richiesto il ritratto con il suo fidanzato da una foto sul suo computer. Ho accettato scusandomi in anticipo per l’eventuale non troppa somiglianza visto che era da un po’ di tempo che non mi dilettavo nel ritratto dal vero, più o meno dai tempi del liceo. Alla consegna del lavoro la mia amica è stata così felice che mi ha dato un grosso extra rispetto al prezzo iniziale, io ero così su di giri per la sua reazione che ho deciso di riprendere a fare il disegno realistico seriamente, anche se per ora mi limito a disegnare Mika o altri personaggi famosi!

Mi hai detto che fai un’università dedicata al Turismo.
Intanto vorrei chiederti la tua passione per il disegno ti ha dato qualcosa in più in questo ramo? E lo studio di queste materie ha influito sui tuoi disegni?


  • Per turismo io principalmente intendo visitare musei o altri luoghi di interesse storico o artistico, per cui la spinta verso questo indirizzo è stata abbastanza naturale. Penso di essere migliorata parecchio dal liceo, ma non credo che questo sia dovuto anche allo studio delle materie universitarie: per quanto alcuni libri siano interessanti da studiare non hanno influito granché sul mio stile, per quello ci pensano i consigli delle mie amiche o della mia famiglia.

In secondo luogo vorrei chiederti, parlando di turismo, come pensi se la stia cavando l’Italia?


  • Benino dai! L’Italia ha davvero un’offerta molto vasta per tutti, l’unica pecca è che in certi casi non la sappiamo gestire con la dovuta cura: basterebbe davvero poco per migliorare.

Il tuo corso, se non sbaglio, è incentrato sulle comunità locali, cosa vuol dire esattamente?


  • Per comunità locale si intende una data comunità che condivide storie e tradizioni che condividono e che li lega al luogo dove essa risiede. Nella mia facoltà si studia il modo di far coesistere le realtà del turismo e della comunità locale che lo ospita, senza che una delle due prevalga sull’altra e non è un’operazione facile.

Tu avresti idee o proposte per riuscire a migliorare la qualità e la quantità di turismo?


  • Sì, alcune idee le ho anche grazie ai numerosi viaggi che ho avuto la possibilità di intraprendere negli anni. La prima proposta sarebbe quella di poter scattare foto in tutti i luoghi di interesse artistico, soprattutto all’interno dei musei e nelle mostre temporanee: la foto è un ricordo personale, qualcosa che ha il potere di far riaffiorare ricordi di una determinata esperienza ed è per la maggior parte delle volte è piacevole. La seconda idea è far entrare in tutti i luoghi di interesse artistico e culturale determinate categorie di persone, per esempio, gli studenti (universitari e non) potrebbero entrare gratis. Ce ne sarebbero altre, ma non voglio annoiare!


Ti ringrazio della tua pazienza, spero ti sia divertita,

Se siete interessati a seguire questa disegnatrice e appassionata d'arte potete farlo
Su Facebook: Alesan94
Su Deviantart: Alesan94
Su Instagram: Sandri Espresso

Alla prossima

Aratak

Nessun commento:

Posta un commento