giovedì 12 maggio 2016

Se ti sposo mi rovino - Spettacolo teatrale Martinitt

“Se ti sposo mi rovino”. Si salvi chi può!
Uno scapolo impunito a rischio punizione.



A chiudere in bellezza la stagione del Martinitt è come da tradizione una commedia leggera, senza morale e ad altissimo tasso di risate. Una farsa all’inglese, che mette spalle al muro un ricco donnaiolo impenitente.
Solo il fedele e arguto maggiordomo riuscirà a salvarlo brillantemente dalla minaccia di tutte le donne cui ha promesso di sistemarsi.
In scena dal 12 al 29 maggio.




Una incalzante commedia delle situazioni -che porta la firma e anche il volto di Marco Cavallaro, ormai di casa al teatro Martinitt- conclude a suon di risate una stagione più che mai brillante nel nuovo tempio milanese della comicità. Come da tradizione, si chiude in bellezza e all’insegna della leggerezza, per una volta senza inviti alla riflessione, senza morale, senza agganci all’attualità. Una storia inventata, una situazione classica nella sua assurdità: un ricco scapolo incallito -il cosiddetto buon partito- dalla promessa facile che si trova improvvisamente davanti tutte le sue pretendenti. E per una volta il maggiordomo non è il colpevole, ma il salvatore. Che cosa s’inventerà per togliere il conte dai guai? Una commedia spensierata, piena di ritmo, dove i sentimenti mettono a dura prova il materialismo che ci circonda.



SE TI SPOSO MI ROVINO è una commedia scritta e diretta da Marco Cavallaro,
con Marco Cavallaro, Andrea Barbi, Valentina Tramontana, Ramona Gargano, Annachiara Mantovani e Olimpia Alvino.

Che cosa può succedere a un miliardario scapolo con “il vizio delle donne” se chiede a tutte di sposarlo? E se tutte piombano a casa sua con l’intento di organizzare le nozze, ma nessuna sa dell’esistenza dell’altra? Semplice, la sua vita è rovinata… Da qui una serie di girandole per non far incontrare le malcapitate e soprattutto per non concludere alcun matrimonio. Il tutto coinvolgendo il povero maggiordomo Ugo in un turbinio di bugie e di porte che si aprono e si chiudono. Il lieto fine non sembra esser contemplato, ma...



Info e prenotazioni:

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano - Tel. 02 36.58.00.10 - Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.
Biglietteria: lunedì 17.30-20, dal martedì al sabato 10-20, domenica 14-20.
Ingresso: 20 euro, ridotto 16 euro.
Sito: Martinitt


Il Martinitt

Un giovane teatro dai grandi numeri (40.000 spettatori lo scorso anno e 1700 abbonamenti in 5 stagioni) che crede davvero nei nuovi talenti di casa nostra, tanto da riservare loro il suo palcoscenico in esclusiva e da aver indetto il concorso “Una Commedia in cerca d’autori”, dedicato ad autori tra i 18 e i 40 anni. Riflettori sempre puntati anche sulla danza. E ora c’è anche il cinema di quartiere!

Nessun commento:

Posta un commento