sabato 16 aprile 2016

Maristella Occhionero - La Ruota Edizioni

Buongiorno a tutti! 


Diamo il benvenuto a Maristella Occhionero, editor e fondatrice de La Ruota Edizioni

Ciao e benvenuta!
  • Grazie mille per avermi invitata.

Potremmo iniziare con una domanda generale, parlaci di te
  • Sono una ragazza molisana, di Campobasso; da diversi anni abito a Roma dove mi sono laureata in psicologia. Fin da piccola ho avuto la passione per la scrittura e per la lettura. La mia specialità sono i racconti brevi con i quali spesso ho partecipato a concorsi letterari. Finita l’università ho capito che la mia vera vocazione non era la psicologia ma il mondo dell’editoria e allora ho fatto alcuni corsi ed uno stage nell’agenzia letteraria Bottega editoriale per imparare il mestiere di Editor e capire meglio questo mondo.


Come mai hai deciso di aprire una casa editrice?

  • Alla fine del mio stage mi sono resa conto che volevo aprire un qualcosa di mio. Il mio intento era quello di valorizzare i testi avvincenti e scritti bene e di promuovere scrittori emergenti di valore. Questo probabilmente perché quando ero molto giovane mi sono imbattuta in una casa editrice che non mi ha dato niente di tutto questo. Volevo cambiare le cose.


Sei da sola o hai avuto aiuto da altre persone per sviluppare questo progetto?

  • Il mio più grande sostegno è il mio compagno Antonio Contoli che ha anche ideato il nome della casa editrice; in seguito ho creato il Comitato di valutazione prime opere composto da lettori volontari che mi stanno aiutando moltissimo. Per la realizzazione delle copertine, invece, devo ringraziare moltissimo Paola Catozza e Susanna Contoli; per quanto riguarda il sito, invece, tutto il merito va al mio amico web designer Manuel Alterio. Un ringraziamento speciale, inoltre, va a Silvia Locatelli, titolare dell’agenzia letteraria Licet et Docet, che ultimamente mi sta aiutando moltissimo nell’organizzazione di presentazioni tra Padova e dintorni.

Qual è la tua politica editoriale?

  •  Scegliere testi di qualità, curarli fin nei minimi dettagli e promuoverli.


Hai deciso di dedicare la tua casa editrice a vari generi a quanto ho visto, da cosa è scaturita questa scelta? 

  • Io adoro la narrativa e la poesia in genere, quindi vorrei un catalogo ricco. Non mi volevo focalizzare su una cosa in particolare ed escludere altri generi che amo.


Uno ha un manoscritto o, più facilmente, un file. Cosa deve fare per portarlo alla tua conoscenza? Che processi subisce un manoscritto prima di essere pubblicato?

  •       Basta mandarlo all’indirizzo mail proposte@laruotaedizioni.it da quel punto verrà messo in coda rispetto a quelli arrivati prima (ci possono volere anche un mese o due prima di ricevere un responso) e poi io stessa, insieme al Comitato di valutazione, lo leggeremo e valuteremo. Se ci piace facciamo una proposta di pubblicazione. Al momento devo richiedere l’acquisto di 25 copie da parte degli autori con il 30% di sconto perché i miei fondi sono ancora minimi, ma rispetto a quello che chiedono altre case editrici è davvero pochissimo. A quel punto mi occupo personalmente dell’editing del testo, dialogando sempre con l’autore, fino ad arrivare al file definitivo da mandare in stampa.


La tua casa editrice ha aperto da meno di un anno. Che progetti hai per il prossimo futuro? Come conti di espandarti?

  • Nel prossimo futuro ci sono già due nuovi testi in uscita. Attualmente è in fase di editing Black Wings. Il richiamo delle tenebre, di Sabrina Cospetti. Poi sto prendendo informazioni per partecipare alle varie fiere del libro, tra cui quella di Roma che ci sarà a dicembre. Per il resto abbiamo in programma anche un concorso letterario che come primo premio avrà una pubblicazione.

Come editrice cosa pensi dei self? Pensi che potrai pescare tra le loro file dei buoni romanzi o vi concentrate solo su inediti?

  • Io penso che tra i self ci potrebbero sicuramente essere cose di valore, così come ci sono tante schifezze pubblicate da case editrici varie. Non credo che i self abbiano grandi probabilità di fare grosse vendite così come sono, ma con un accurato lavoro di editing e promozione sì. Sicuramente tra i self si possono trovare dei testi geniali e molto belli.

Quali sono le vostre prossime uscite, se puoi parlarcene?

  • Come ti dicevo il prossimo sarà un fantasy scritto da Sabrina Cospetti, successivamente c’è un altro fantasy in cantiere il cui titolo sarà The Phoenix, ma su questo per il momento non posso dire altro. Abbiamo anche in programma l’uscita di un romanzo noir scritto da me, ma è ancora solo un’ipotesi!


Quante copie stampate dei vostri libri al momento? Come le distribuite?

  • La prima stampata è di circa 100 copie, ma per quanto riguarda i tre testi già pubblicati è capitato di doverne già ristampare il doppio. Con Manuel a testa in giù, il bellissimo testo sul bullismo di Monica Giuffrida, per esempio siamo già ad oltre 200 copie stampate grazie alle numerose presentazioni che l’autrice sta svolgendo in librerie e scuole. Per quanto riguarda la distribuzione, oltre a vendere direttamente noi le copie (basta mandare una mail a ordini@laruotaedizioni.it in modo da non pagare le spese di spedizione) ci affidiamo al distributore Cinquantuno (www.cinquantuno.it) che si occupa di rendere i testi ordinabili in tutte le librerie nazionali e di diffonderli anche in tutte quelle web.

Con che realtà (distributori-librerie) vi piacerebbe collaborare? E su che territorio?

  • Il territorio che ci auguriamo è tutta Italia naturalmente. Io adoro le librerie di nicchia, quelle che ancora resistono e adorerei vedere i miei libri esposti lì, non posso però non sperare di vederli anche sugli scaffali delle grandi catene perché questo vorrebbe dire che il nostro pubblico si sta ampliando sempre di più. Come distributore ci piace molto il nostro perché si prende davvero cura dei nostri testi e non li mette da parte per pubblicizzare titoli di autori più conosciuti.

Grazie mille del tuo tempo!

  • Grazie di cuore a voi per quest’intervista!

S    Se siete interessati a saperne di più potete scrivere agli indirizzi mail sopra riportati oppure potete visitare il sito web o la pagina facebook de La Ruota Edzioni:
      Sito: La Ruota
Pagina Facebook: La Ruota

Nessun commento:

Posta un commento