venerdì 8 aprile 2016

Le Note del Cuore - Cantico sull'oceano, di Federica Leva: Segnalazione nuova uscita

Buon pomeriggio! Oggi vi presento un'uscita freschissima: una storia d'amore del secolo scorso, tra due sposi che non si riconoscono più e che cercano di fuggire l'uno dall'altra in una Nizza dai tratti quasi magici.


Eccovi la sinossi:
Nizza, 1922. Timida e pudica, Elenoire ha due grandi amori: Adrien e il suo pianoforte. Quando lui le impone di scegliere fra il loro legame e la musica del suo cuore, Elenoire è disperata. Rinunciare a uno dei due significherebbe morire. Durante un viaggio verso Nizza, i due sposi si smarriscono in un villaggio ammantato di surrealismo, dove incontrano personaggi particolari, come un pittore cieco che dipinge solo nudi di donna e un avventuriero che vive nelle grotte sul mare, assieme ai suoi gatti e a un vecchio organo a canne. Poi il mare porterà un assassino dilaniato dal rimorso che insegnerà a Elenoire il fremito della passione. Mentre Adrien cerca consolazione fra le braccia di una bellissima violinista, lei scopre in sé una forza e un ardore che non sospettava di possedere. Posa nuda per il pittore, si confronta con la sua stessa anima e riscopre il fuoco della propria femminilità. La donna che emerge a poco a poco sembra la stessa che Adrien ha lasciato, ma nello stesso tempo è diversa. E ora è lui a dover esser perdonato, se non vuole perdere l’unico vero amore della sua vita.

Una storia d'amore intensa e romantica, che trascinerà il lettore in un'estasi di note e poesia.
Vi presentiamo la protagonista, Elenoire: è una giovane pianista e compositrice di grande talento, insoddisfatta della musica che è costretta a scrivere e suonare per compiacere il marito Adrien. In lei risuona la musica della terra, una musica semplice e intimistica, tessuta alla maniera degli impressionisti e dei simbolisti del suo tempo. È la musica di Maurice Ravel e di Debussy, ma ad Adrien non piace. Lui preferisce la magniloquenza del romanticismo, e anche gl’impresari di Parigi incoraggiano Elenoire a comporre assecondando le loro direttive. Per Elenoire, giovane donna del 1922, è inaccettabile vivere in aperto contrasto con la volontà del proprio sposo, e obbedisce alle sue richieste; ma quando la coppia si smarrisce nelle campagne di Vallè Rose, qualcosa cambia. Adrien mostra un lato feroce del proprio carattere e con angoscia Elenoire si accorge che il loro rapporto le si sta sgretolando fra le mani, e niente sembra poterlo salvare.

Il tempo passa e uno dopo l’altro, i pochi, surreali abitanti del villaggio la costringono a confrontarsi con le proprie paure e i propri desideri. È l’avventuriero Edgard ad avvicinarla al suo talento e, mentre un pittore cieco immortala la sua anima sulla tela, Elenoire riscopre l’ardore aiutando un assassino a sopravvivere al rimorso che lo sta consumando. Alla fine, camminando sulla collina affacciata sul mare, Elenoire saprà chi scegliere, fra la musica e Adrien.

Il romanzo è già stato edito da due case editrici (NPlibri di Imperia e Sesat di Bologna). In seguito alla chiusura dell’ultima CE, l'autrice ha deciso di pubblicarlo autonomamente. Questa storia è stata finalista al premio letterario per  romanzi inediti “le ali della fantasia” di chieti nel 2005; ha raggiunto il 1° premio del concorso letterario per romanzi inediti promosso dalla casa editrice ennepilibri di imperia, 2006; ha ottenuto un “premio speciale” al concorso letterario per romanzi editi “penna d’autore” di Torino nel 2006.

Se siete incuriositi, qui di seguito trovate alcune citazioni e il link acquisto!

Ramon sorrise, di un sorriso misterioso nel volto emaciato, divorato dalla morte.
«Cos’altro dovrebbe esaltare un pittore, di te, se non l’anima?» mormorò stancamente. «E la tua anima è musica. Il tuo amico è un uomo bizzarro, ma non è pazzo. Le tue mani possono aggraziare tanto un cespuglio di rose quanto un grappolo di note, e se un piccolo lembo si terra ti ringrazierà, per aver abbellito qualche fiore, la musica ti sarà grata in eterno se, con queste stesse mani, la rinverdirai e la diffonderai nel mondo.»

«Hai un raro talento, Elenoire, ed io ti ammiro e invidio, per questo» Elenoire trasalì, zittendosi. «Ma, mia cara, quando suoni sembri baciare castamente la musica, come una novizia in preghiera. Invece, per Dio, osa spingerti laddove vorresti andare, sciogliti dalle catene della convenzione, e fa’ l'amore con la musica! Ama il pianoforte come se fosse un amante, bramalo o respingilo, se ti annoia, ma a ogni tocco, a ogni carezza, la tua musica dovrebbe vibrare di passione, amore, dolore, gioia, disperazione! Sbriglia i segreti più intimi della tua anima e lasciali urlare, lasciali vivere! Non scherzavo, né intendevo deriderti, quando ti ho chiesto se gli amplessi di tuo marito ti soddisfano: conosci l’appagamento della sensualità e l’estasi di rivelarlo al mondo?»

Qui: 
http://www.amazon.it/Cantico-sulloceano-note-del-cuore/dp/1530359295/ref=sr_1_3?s=books&ie=UTF8&qid=1457944228&sr=1-3&keywords=federica+leva

A presto!

Ink Maiden

4 commenti:

  1. Grazie per la segnalazione! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te! Siamo felici di averti ospitata :)

      Elimina
  2. Penso che aspetterò qualche recensione, mi interessa, sembra una bella lettura, ma non sono convintissima ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao, Fedy!
      Ci sono già alcune recensioni.
      Una puoi leggerla qui: http://www.musicalnews.com/articolo.php?codice=29944&sz=4
      Un'altra è stata scritta da Temperamente libri: http://www.temperamente.it/recensioni-3/altroscaffale/cantico-sulloceano-federica-leva/
      Così ti fa un'idea più precisa del libro e capisci se può essere il tuo genere, oppure no.
      Buon sabato!
      Federica

      Elimina