sabato 12 marzo 2016

Racconti Edizioni - Articolo + Nuove Uscite

Buongiorno a tutti!
Oggi vi vorrei presentare una nuova casa editrice molto particolare.
Si tratta di


Racconti Edizioni



La crisi dell’editoria e la flessione della lettura non ci bastavano. 
Quando ci hanno detto che i racconti non vendevano è scattata la molla: 
Lo stesso giorno vedrà la luce anche Altri animali, un blog di approfondimento culturale che è una voce altra rispetto alla casa editrice.

«Facciamo una casa editrice!».
Racconti edizioni è la prima e unica casa editrice in Italia a pubblicare soltanto short stories. 
Il 1 marzo lo scarafaggio di Racconti si ribalterà su Facebook e Twitter. 
PRIME USCITE:


Appunti da un bordello turco
di Philip Ó Ceallaigh

Vivono in palazzi sovietici diroccati, annaspano in mezzo a strade offuscate dallo smog, bevono più di quanto dovrebbero e finiscono a letto a sfogare le proprie frustrazioni: sono i personaggi di Appunti da un bordello turco, cinici e sradicati, alieni della società, che vedono nella solitudine l’unico modo possibile per sopravvivere.
Nelle diciannove storie che compongono il libro, Philip Ó Ceallaigh trasporta il lettore in un mondo crudo e al tempo stesso compassionevole, che riesce a squarciare con lampi di brillante ironia.

Philip Ó Ceallaigh (Waterford, Irlanda) vive a Bucarest da quindici anni, ed è diventato scrittore dopo una lunga successione di lavori pagati persino peggio tra Irlanda, Spagna, Russia, Kosovo e Stati Uniti. Oltre a Appunti da un bordello turco, ha scritto un’altra collezione di racconti, The Pleasant Light of Day (2009). 
Nel 2006 ha vinto il Rooney Prize ed è stato il primo scrittore irlandese finalista al Frank O’ Connor International Short Story Award.
 Traduzione di Stefano Friani

Lezioni di nuoto
di Rohinton Mistry

Lezioni di nuoto è un affresco coloratissimo di vita indiana, tratteggiato con l’occhio malinconico e divertito di chi ha messo migliaia di chilometri tra sé e la propria infanzia.Questi undici racconti sono tutti incentrati sugli abitanti passati, presenti e futuri di Firozsha Baag, un complesso di palazzi fatiscenti che affaccia sul cortile di una Bombay sterminata e brulicante.Tra schiamazzi, giochi e storie raccontate all’aria aperta, la vita scorre vulnerabile e fluente in queste pagine dense di nostalgia e autentica gioia.
Rohinton Mistry è nato a Bombay, ma vive in Canada dal 1975. È stato per tre volte finalista al Man Booker Prize ed è tradotto in oltre trenta lingue.Oltre a Lezioni di nuoto, ha scritto Un lungo viaggio (Fazi),Un perfetto equilibrio (Mondadori) e Questioni di famiglia(Mondadori). Nel 2006 ha pubblicato il suo ultimo lavoro: The Scream.
 Traduzione di Chiara Vatteroni

Sono il guardiano del faro
di Éric Faye

Nel racconto che dà il nome alla raccolta, la voce narrante è quella di un guardiano che vive e lavora in un faro situato in mezzo al mare.Il guardiano, immagine della solitudine e dell’immobilità, fa da contraltare al protagonista degli altri otto racconti, che assume sempre i “contorni” di un’identità imprecisata.Sono il guardiano del faro è una riflessione sull’uomo in viaggio, sulla solitudine e sulla necessità della condivisione. Ambientato in situazioni irreali, con venature kafkiane, è scritto in una prosa leggera e sobria, progressivamente poetica e tendente a un pathos pacato e lirico.
Éric Faye è scrittore, saggista e corrispondente francese per la Reuters. In Italia ha pubblicato Conversazioni con Kadaré (Guanda, 1991), Il generale solitudine (Clichy, 2009) eNagasaki (Barbès, 2011). Grazie a Sono il guardiano del faro ha vinto il Prix de Deux Magots nel 1998. Nel 1999 ha vinto anche il Prix Unesco-Françoise-Gallimard e nel 2010 il Grand Prix du roman de l’Academie française.
 Traduzione di Valentina D'Onofrio

Nessun commento:

Posta un commento