mercoledì 7 ottobre 2015

La collina dei girasoli - di Lorena Marcelli - Segnalazione Nuova Uscita

Buongiorno!
Oggi vi lascio una nuova segnalazione:


La collina dei girasoli

di Lorena Marcelli



Sinossi:


Topazio, Perla, Giada e Ambra Diamante. Quattro sorelle che portano dei nomi particolari, scelti dal padre orafo. Quali nomi avrebbero potuto avere quattro con un cognome simile, se non quelli delle pietre preziose indicate come figlie della terra?
Le sorelle Diamante sono ricche e benestanti, ma non hanno nulla in comune e non si sopportano a vicenda. Topazio, la maggiore, legge solo i fotoromanzi e impara a memoria aforismi e proverbi, che cita ogni volta che parla, per dare sfoggio di una saggezza che non le appartiene. Il suo carattere fragile la spinge a fare scelte sbagliate, che sfoceranno in una depressione post partum che la porterà a rifugiarsi dietro facciate apparenti, dietro la falsa immagine di imprenditrice di successo , che le è necessaria per non accettare i suoi fallimenti;
Perla è la sorella che somiglia più di tutte a Luisa Fiore, la madre, donna inquieta, immorale e superficiale, che trascura le figlie e che passa la vita a tradire il marito, davanti agli occhi di tutti e che pagherà con la solitudine affettiva la sua volubilità.
Ambra e Giada sono le uniche sorelle che, da adulte, scoprono di volersi bene davvero e che riusciranno a dare alla loro vita una direzione diversa, rispetto a quella delle altre due sorelle, che vivono nell’invidia e nell’ipocrisia.
Le ragazze, fin da piccole, ogni estate, vengono inviate in campagna, nella casa dei nonni paterni, circondata da campi di girasoli , dove ad accoglierle trovano sempre la zia Elia, la zia che tutti, in paese, chiamano la “matta”, solo perché ha rifiutato di sposare l’uomo più ricco del paese, vedovo e brutto come la paura.
«Mi sposerò solo per amore» affermava con convinzione Elia, ma l’appellativo che le era stato affibbiato in paese aveva distrutto i suoi sogni.
Nessun giovanotto del luogo si era più avvicinato a lei e la matta aveva riversato tutto il suo amore sulla nipote più piccola, Ambra, che, da adulta, torna al paese per curare e assistere la zia durante gli ultimi giorni di vita.
Ambra è l’unica che ha sempre amato quella famiglia e la semplice vita della provincia e non esita nemmeno un istante prima di lasciare la casa natia dopo la morte di suo padre. In campagna la ragazza ritrova se stessa, decide cosa voler fare della sua vita e lì, una sera d’estate, incontra l’uomo che, in seguito, diventerà suo marito. Con Killian Ambra trova la felicità e l’amore incondizionato, lo stesso amore che, prima di allora, ha ricevuto solo dalla zia e che ritrova in Giada, dopo la morte di Elia.

Biografia:



Lorena Marcelli vive a Roseto degli Abruzzi (Te), è laureata in Giurisprudenza e  lavora  in un Ente pubblico.
Nel 2011, dopo aver frequentato un corso di scrittura creativa, riprende a  scrivere racconti brevi, partecipa a diversi concorsi e ne vince molti, anche a livello nazionale. 
Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, anche sotto pseudonimo, e nel 2014 ha  pubblicato il suo primo thriller storico. Questo è il primo romanzo di narrativa che pubblica con la EEE 


Links:



Nessun commento:

Posta un commento