giovedì 24 luglio 2014

Nytrya - Federico Galdi

Nytrya - Federico A. L. Galdi


Eccomi qui a portarvi una nuova esperienza.
Parliamo innanzitutto di questo autore: è un esordiente ed ha pubblicato con Plesio Editore il suo primo e secondo libro di una saga di non so quanti esattamente. 
L'ho conosciuto al Soncino Fantasy di quest'anno, come sempre sono stato attirato dai libri, poi ho notato la sua maglietta: 

Una maglietta... Particolare, arrivo lì e pam mi "inchiappettano" ovvero mi bloccano e ci mettiamo a parlare, io, lui , una mia amica e la sua editor. 
Parliamo di libri, soprattutto di George Martin (non mi dite che non l'avevate capito -.- ) 
Mi sembra simpatico e provo a fidarmi e prendere il suo libro. 



Abbiamo sempre vissuto nel castello - Shirley Jackson

Abbiamo sempre vissuto nel castello - Shirley Jackson



Allora. Se fosse dipeso da me io non avrei mai scelto di leggere questo libro: credo proprio l'avrei saltato nello scaffale: non ha una copertina che mi attiri ed ha delle connotazioni che mi possono portare a pensarlo ad un target più "femminile". (vi spiegherò poi perché in effetti è un'ottima prima impressione)
A prestarmelo e farmelo leggere è stata la mia ragazza, fa Lingue e letterature straniere e questo è uno dei libri che ha dovuto leggere per l'esame di Inglese (contemporaneo mi sembra, corso che si concentra soprattutto sul fantasy nell'università di Milano e per il quale ha "dovuto" leggere anche lo hobbit e il primo di Martin in Inglese) e che l'ha lasciata estasiata nonché molto positiva per la brevità del libro stesso (150 pagine).

venerdì 4 luglio 2014

Il dono delle Furie

Il dono delle Furie - Elizabeth Miles


Allora partiamo dal principio. 
Non so bene dove piazzare questo libro visto che in teoria è l'opera d'esordio di questa scrittrice. Ma visto che lo vede tradotto già in più lingue lo posizionerò tra gli autori affermati.
Io ho preso questo libro in biblioteca (per fortuna) perché mi aveva ispirato già tempo fa il fatto delle "Furie" divinità di solito non buone e vendicative.
Mi aspettavo un romanzo nello stile "Percy Jackson" (che dovrei rileggermi) quindi divinità mischiate ai mortali con avventure e storie piene. 
Di certo non mi aspettavo... questo.

Gens Arcana

Gens Arcana - Cecilia Randall



Eccomi qui con un'altra recensione!
Come l'altro della Randall che ho recensito (Hyperversum) anche questo è uno storico-fantastico.
E' ambientato negli anni 1477-1478 a Firenze; a contrario di Hyperversum che presenta una caratteristica "fantastica" dovuta a "salti temporali" questo la trova nella presenza di poteri elementali con una disposizione aristotelica: Aria, Terra, Fuoco, Acqua. 
Per ogni elemento esistono delle entità sovrannaturali presenti nel mondo ma invisibili ai più divisi in gerarchie, dai più potenti: i supremi dei 4 elementi: Vayu; Prithvi; Agni; Jala, agli elementari più deboli.
A volte gli elementali a causa di sbagli umani possono venire "rinchiusi" all'interno di una costruzione. Questo li incollerisce (provateci voi a rimanere rinchiusi da qualche parte per errore non vostro) e per essere placati c'è bisogno del potere degli "arcani" persone che hanno la "quinta essentia", o etere, nel sangue.
Inoltre i poteri degli elementali tramite la necromanzia possono essere combinati a dei neonati umani dando così vita a dei simulacri, esseri con un corpo umano che convivono con degli elementali. 
Terribile è il loro destino in quanto per essere creati il cuore dell'elementale viene strappato; inoltre il corpo umano non sopravvive più di un certo periodo di tempo perché l'elementale prende pian piano il sopravvento. Oltre a dare all'essere umano un aspetto orripilante durante il processo questo si concluderà con la morte di entrambi (ricordiamoci che l'elementale non ha il cuore) unica loro possibilità è dividersi prima che arrivi il loro momento.
Il tempo che possono passare nello stesso corpo dipende da che tipo di elementale viene richiuso all'interno del corpo: infatti uno delle fiamme dura pochissimo per la natura intrinseca delle fiamme che tendono a danneggiare direttamente il corpo tra atroci sofferenze, non c'è scritto ma non credo che un neonato sopravviverebbe per più di qualche mese con un elementale di questo tipo all'interno del corpo. 
Sorte migliore per quelli di terra che riescono a raggiungere una 30 d'anni si intuisce ed ancora migliore per quelli d'acqua. 

Segnalazione Racconto Gratuito

La Lapide di Ardesia

di Andrea G. Colombo




Fabrizio Fangareggi

Biografia

Fabrizio Fangareggi




Nato nel 1971 a Modena, dove è cresciuto e attualmente vive insieme alla moglie Elena, lavora per vivere e scrive per passione sin dall’età della ragione, narrando storie di fantasia.
Alcuni suoi racconti hanno vinto concorsi letterari, come il “Fantasy Horror Award”, altri sono stati scelti per i primi posti in diversi concorsi letterari, tra cui il “Trofeo La Centuria e la Zona Morta”. “Il momento esatto” è stato inserito nella raccolta “365 racconti sulla fine del mondo” e “Ricetta di Natale” nella raccolta “365 racconti di Natale”, entrambi editi da Delos Book.

Il suo primo romanzo, “Ekhelon – Frammenti di Guerre Dimenticate”, è pubblicato per il marchio editoriale Nocturna della GDS Edizioni e si è classificato al primo posto al Premio Letterario Nazionale Cittadella 2014.