martedì 30 dicembre 2014

Roberto Ricci

Biografia

Roberto Ricci




Roberto Ricci, nasce a Ancona il 30 - 12 - 1963, dove svolge la professione di parrucchiere. Dopo aver vinto l'edizione 2012 del premio racconti nella rete (sezione corti), con il racconto "Il Cappotto", divenuto cortometraggio di successo in rete, e la pubblicazione di "Respiro Tagliente", libro composto da quattro storie ad alta tensione, è stato soprannominato "il parrucchiere del brivido". Nel 2014 esce la sua seconda raccolta "Buio Rosso", con nuovi racconti sempre di genere thriller. Da uno di questi "Guanti Neri", è stato realizzato l'omonimo cortometraggio, distribuito direttamente in dvd. Inoltre, la casa editrice Inkiostro, ha pubblicato un albo a fumetti con altre due storie tratte dal libro e presentato a Lucca Comics 2014. Roberto Ricci, sta attualmente scrivendo il suo primo romanzo. Chi è il misterioso serial killer di parrucchieri, che semina terrore in una piccola cittadina di provincia? Un giallo a tinte forti, ambientato nel mondo dell'acconciatura, che l'autore conosce molto bene.

I Mastini di Muldon - Segnalazione Nuova Uscita

Arrivano I MASTINI

La narrativa fantastica italiana entra in azione con il primo romanzo di fantascienza militare di dbooks.it



I Mastini di Muldon – Assalto alla luna ribelle è il titolo del nuovo romanzo di dbooks.it, la cui uscita è prevista sia in formato cartaceo che digitale per gennaio 2015. Scritto da Christian Antonini e arricchito dall’introduzione di Stefano Di Marino, si tratta di un romanzo di fantascienza militare ricco di azione e dal ritmo particolarmente sostenuto.

lunedì 29 dicembre 2014

Chiara Piunno

Biografia

Chiara Piunno



Nasce a Orvieto nel 1981. Scopre la passione per il disegno in età prescolare, e la scrittura a dodici anni, dopo aver letto l’autore inglese Richard Adams, ma è solo durante il liceo che capisce di voler approfondire entrambe le vocazioni. Sempre nello stesso periodo, prende maggiore consapevolezza dell’amore latente per i libri e le storie. Lettrice selettiva ma vorace, incontra Tolkien e – dopo aver concluso gli studi classici – si iscrive contemporaneamente alla Scuola Internazionale di Fumetto di Roma e alla facoltà di Discipline delle Arti della Musica e dello Spettacolo (DAMS) di Roma Tre.Conclusi entrambi i percorsi formativi a pieni voti, apre nella sua città natale un negozio di fumetti; grazie all’ambiente sereno e stimolante della “bottega”, Chiara inizia a mettere a frutto ciò che ha elaborato nei dieci anni precedenti. Termina la stesura di tre romanzi di genere fantasy, completando la trilogia de “Le Porte di Eterna”; al contempo, partecipa assieme allo sceneggiatore locale Andrea Laprovitera a diversi concorsi per fumettisti. Otterranno il primo premio con “Le cronache di Carnac” in occasione dell’edizione 2007 di “Cara Pace, ti Scrivo…” per la raccolta fondi Emergency, quindi parteciperanno per due anni consecutivi al Lucca Contest per fumettisti, senza però risultati degni di nota. L’opera iniziata “The crusade” resterà incompiuta.Dopo queste esperienze, Chiara decide di produrre un lavoro scritto, disegnato e colorato autonomamente. La pubblicazione locale del primo volume di “Orvieto A.D. 1313” è contemporanea alla prima edizione dell’Orvieto Comics. Il buon esito nelle vendite, porterà alla creazione del secondo volume – un cammeo dei protagonisti della storia precedente – e alle tre ristampe degli albi. Attualmente è in lavorazione il terzo e ultimo episodio della serie. Intanto Chiara partecipa a diversi concorsi letterari; ottiene un terzo posto nel II Trofeo La Centuria e La Zona Morta con il racconto breve “Griffon”, ambientato sempre nel mondo della trilogia de Le Porte di Eterna. “Il principe del Drago” arriva 3° classificato al Premio Cittadella del San Giorgio di Mantova Fantasy Books del 2013. Parallelamente al lavoro di negoziante e alle varie proposte di ingaggio come illustratrice, Chiara oggi continua a completare nuove parti del suo progetto letterario ambientato a “Eterna”. Le prime due parti della saga sono pubblicato in ebook e brossurato su Amazon e tramite i canali della YouCanPrint. 

domenica 28 dicembre 2014

Dario Carraturo - Intervista

Buongiorno a tutti!
Come va?
Le feste continuano anche per il blog!
Ecco a voi l'intervista a...



DARIO CARRATURO!

(applausi scroscianti)





Chissà perché tutto questo tifo?
Sarà forse per la recente recensione di VideoGame? (Che trovate QUI)

Ordunque ciancio alle ciance e bando alle bande iniziamo!

Ciao Dario, piacere di averti con noi!

  • Piacere mio.

Raccontaci qualcosa di te: chi sei, cosa fai nella vita?

  • Dunque... chi sono? Sono uno che scrive, direi. E nella vita... scrivo. Nel senso che, sorprendentemente, campo scrivendo. Ho cominciato come copywriter in una piccola agenzia di pubblicità campana, tanto tempo fa. Poi sono diventato prima storyliner e poi storyeditor della nota soap “Un Posto al Sole”. Da qualche anno insegno sceneggiatura presso la Scuola Internazionale di Comics di Napoli e, di tanto in tanto, scrivo romanzi.

Shadowdance (La Danza degli Inganni) - David Dalglish



Sarò sincera: ho comprato questo libro 1) perché costava 5 euro e 2) perché in rete tutti ne erano tanto schifati quando entusiasti dei seguiti, in particolare del terzo. Essendo alla ricerca di qualcosa che mi catturasse ho accettato il sacrificio (meno di 300 pagine, con carta spessissima e caratteri da cieco in piena notte) e... ora devo sbollire alcuni istinti assassini.

Tradurre Harry Potter - Articolo 1: i nomi propri

Buongiorno a tutti!
Qualche tempo fa una persona che oramai è molto conosciuta nel blog (sono suoi due dei vari racconti pubblicati) mi ha proposto una collaborazione: scrivere dei "guest post" sulla traduzione di Harry Potter. 
Io ho accettato subito (tra il fatto che il caro vecchio maghetto è stato mio "compagno di banco" a lungo e la curiosità sulla nuova traduzione [T.T]) ed ecco a voi il primo di tre articoli!
Un applauso a Ramona Di Ventura
Che come si intuisce da "grande" vuole fare la traduttrice ù.ù


Quando frequentavo le Scuole Medie, avevo un professore di Italiano che insisteva molto sull’importanza della lettura. Per questo motivo, come unico compito per l’estate, ci chiedeva di leggere un libro a nostra scelta. Di quel libro avremmo poi dovuto fare un riassunto da esporre in classe a Settembre. Durante l’estate della Seconda Media ero in fissa con i Classici, quindi scelsi “Jolanda la figlia del Corsaro Nero” di Salgari. Al ritorno dalle vacanze, infilai il volumetto nello zaino e tornai a scuola, con il mio riassunto ben stampato in testa. In classe vidi che la mia migliore amica aveva scelto di leggere “Harry Potter e il Calice di Fuoco”. All’epoca ero un tantino scettica, credevo si trattasse di una storia per bambini, ma, una volta sentita la trama, ne fui incuriosita e le chiesi di prestarmelo. Quando, tempo dopo, lessi l’ultima pagina di quel volume, decisi che volevo saperne di più su quel maghetto che, in quel periodo, aveva più o meno la mia età. Così è iniziata una storia d’amore che mai finirà. Ho letto e riletto i sette libri in italiano, visto e rivisto gli otto film, senza mai stancarmi, emozionandomi ogni benedetta volta! Lo scorso anno ho combinato il mio amore per Harry con la mia passione per l’Inglese e ho iniziato a leggere i libri in lingua originale. Studiando per diventare una traduttrice, ho notato delle differenze tra gli originali e la versione italiana. Man a mano che proseguivo la lettura, ero sempre più portata a fare una comparazione tra i libri originali e quelli tradotti, stupendomi quasi ad ogni pagina! Trovandomi al mio terzo anno di Università e dovendo iniziare a pensare alla tesi, decisi che mi sarei fatta accompagnare da Harry anche in questa avventura. Durante l’estate scorsa ho scritto la mia tesi di laurea triennale sulla traduzione dei libri di Harry Potter in italiano. Ho operato un’analisi trasversale, ovvero di tutti i sette volumi, concentrandomi su tre aspetti in particolare: i nomi dei personaggi, i neologismi, gli errori di traduzione in ambito semantico, ovvero del significato. Trattandosi di una saga di successo in tutto il mondo, ho trovato moltissimi articoli accademici riguardanti l’argomento “traduzione” e ho consultato un libro in particolare, “Lucchetti babbani e medaglioni magici” di Ilaria Katerinov, che mi ha aperto gli occhi e mi ha offerto molti spunti.

Poiché sono rimasta molto soddisfatta di questo lavoro, ho pensato di parlarvene in una serie di articoli, per due motivi:
  1.  Far capire ai fan di Harry Potter italiani che, dietro a ciò che hanno letto, leggono e leggeranno, c’è qualcosa di diverso. Questo non significa che la traduzione sia completamente sbagliata o del tutto perfetta. Ciò significa che originale e traduzione offrono al lettore qualcosa di differente e quindi vale la pena considerare l’idea di leggere entrambi.
  2.  Dare la possibilità a tutti di osservare più da vicino il mondo della traduzione, vedere che tipo di problemi ci si trova ad affrontare e quali tecniche si adottano per risolverli. I traduttori vengono troppo spesso ignorati, forse perché questa figura professionale non viene abbastanza valorizzata dall’editoria. Se avete sui vostri scaffali decine e decine di libri di autori stranieri in italiano, vuol dire che qualcuno da qualche parte li ha tradotti. E non lo ha fatto usando la bacchetta magica, ve lo garantisco!

sabato 27 dicembre 2014

VideoGame - Dario Carraturo

Buongiorno e buone feste a tutti!
Come va?
Io tutto bene dai! Ho approfittato di questi giorni di (relativo) riposo (lo studio purtroppo non va mai in vacanza) per finire di leggere finalmente un libro.
Come? Se non mi piaceva? Nono! Mi attirava molto! In più è divertente e scritto bene solo che... Emmm...esiste solo in ebook, io non ho un ebook reader e l'ho dovuto leggere al pc, cosa che non mi attira per nulla.
Però qualche giorno fa mi son messo di impegno ed ho deciso di finirlo ù.ù
Il libro è

Videogame
di Dario Carraturo



Il libro è una specie di fantasy-sci fi-fantastico. Perché? Beh perché ci sono tecnologie che potrebbero esistere (proiezioni olografiche, videogiochi et altro...) unite con tante leggende e storie conosciute ai più (si va da Omero a vampiri sbrilluccicosi, passando da Cuchulain, Beowulf e Sigfrido).

martedì 23 dicembre 2014

Tortuga - Valerio Evangelisti

Buongiorno a tutti!
Come va?
Torno in vita con una recensione molto sentita: 

Tortuga 

 Valerio Evangelisti


Parto dagli antefatti: qualche tempo fa leggo su facebook sulla pagina di una trilogia (a cui dovrei togliere il "mi piace" visto che non l'ho ancora letta e mi piace poter dire che ce l'ho solo alle pagine davvero interessanti) che l'autore aveva scritto delle scene che si svolgevano su una nave e ne riportava un pezzetto. Al leggere: "gira a sinistra!" mi si accappona la pelle, a "tendere la fune" (o una cosa del genere, era una corda delle vele, ergo "scotta") incomincio a sentirmi male e vomitare.
Da allora mi è rimasta la voglia di leggere un libro che parli di scontri navali scritto bene con dei termini studiati e non messi li a caso (per non dire peggio).

Il mese scorso scrivo su uno dei gruppi che frequento di facebook per avere dei consigli su libri di questo tipo (si la mia voglia aveva superato il limite ù.ù) e tra i vari libri consigliati (li altri li recupererò con calma) c'era anche questo: Tortuga. Un nome una promessa oramai nell'immaginario di molti di noi. Decido di leggerlo. Qualcuno me lo porta un giorno che viene a trovarmi dicendo: "ho visto che volevi qualcosa sui pirati, tieni!".
Inutile dire che mi sono buttato a capofitto nella sua lettura e devo dire che era proprio quello che cercavo! 

domenica 21 dicembre 2014

Racconto: Intimità Violata - Ramona di Ventura

Niente Natale, niente luci scintillanti in questo racconto, ma molta crudezza: leggetelo soltanto se avete a portata di mano qualcosa/qualcuno che vi faccia tornare immediatamente di buon umore, oppure se siete molto insensibili.


INTIMITA’ VIOLATA
Ramona di Ventura 

C’era sangue dappertutto. Sangue sul pavimento, sul lavandino, sulla metà inferiore dello specchio. Si raccoglieva in chiazze scure, unite da nastri sottili di gocce isolate. Formava disegni indelebili, profonde ferite nella ceramica bianca, promesse di oblio sui riflessi di uno specchio impietoso. Un filo d’acqua scorreva, tinta di rosso anch'essa. Sembrava aumentare tutto quel sangue, raddoppiare ciò che veniva davvero versato, triplicare ciò che era già troppo.

sabato 20 dicembre 2014

Racconto: Gli gnomi ribelli di Babbo Natale - Erika Corvo

L'avevate capito che fremo per il Natale?? :D


GLI GNOMI RIBELLI DI BABBO  NATALE
Erika Corvo 

La cantina era illuminata fiocamente da una serie di lampadine natalizie intermittenti, che davano alla stanza un'aria strana, più da discoteca che non da bottega di Babbo Natale.
Life aveva riunito con lui altri tre gnomi che, come lui, avevano iniziato a contestare segretamente il buon vecchio Santa Klaus.

Racconto: Il suicidio di Babbo Natale - Tatiana Vanini

La sentite l'aria frizzantina per l'attesa del Natale? No eh, siete impegnati con i regali dell'ultimo minuto e i giorni di lavoro/studio prima di buttarvi a peso morto sul letto, sperando in un bel pandoro per resuscitarvi... o magari basterà questo racconto? ;)


Tatiana Vanini

Il suicidio di Babbo Natale



Era la vigilia di Natale. In tutto il mondo fervevano i preparativi alla festa più amata dell'anno e anche Sartius, il mitico unicorno, era impegnato ad abbellire la sua caverna. Aveva piazzato un piccolo abete ed ora sostava, con una pallina decorata in bocca, alla ricerca del miglior ramo sul quale appenderla.
Stava per sistemarla quando Tao si precipitò all'interno gridando: «Aiuto! Aiutami! Ho suicidato Babbo Natale!»

Racconti: Do you have a Desire? - Kingsley Ngadiuba

Dato che sia io che Aratak non abbiamo potuto pubblicare ieri la dovuta dose di racconti, oggi vi beccate una razione doppia :P
Cominciamo con una parte della prima!


Do you have a Desire?
di Kingsley Ngadiuba


Aprire le ante della dispensa era una di quelle abitudini che non riusciva a dimenticare.
Cercare il cibo tra i ripiani di legno era una pratica sorpassata, tipica delle persone più indigenti.
Ormai nessuno andava più a fare la spesa, i negozi di alimentari erano deserti, locali abbandonati dimora di barboni e tossicodipendenti.
Il mondo era cambiato, per l’ennesima volta la tecnologia aveva stravolto la routine di tutti giorni, il progresso non poteva essere fermato ed era giunto sul mercato globale con il nome di Desire.
4 dicembre 2020, George si era segnato la data di uscita del nuovo prodotto sull’agenda, lo avrebbe comprato come regalo di Natale per la sua famiglia.
Desire, l’innovativo frigorifero dal design futuristico nell’elegante abito bianco perla, tutti lo volevano.
Le sue peculiari features rendevano Desire più di un semplice elettrodomestico, non solo poteva variare l’intensità dei punti di luce dell’abitazione, ma era in grado di proporti la musica adatta per ogni pasto.

domenica 14 dicembre 2014

Racconti: Nera Fiaba d'Autunno - Alex Goetling

Siamo all'ultimo racconto per questa settimana!
Ci caliamo nel fantasy assoluto, nelle storie e nelle leggende con

Nera fiaba d'autunno
di Alex Goetling



“In un tempo lontano, in un mondo che fu, esisteva un luogo molto, molto malvagio...”
Il racconto fu interrotto da uno sbuffo annoiato di protesta.
“Uffa, mamma! Non sempre la solita favola di Eutopia...quella ormai la so a memoria...”
Yvonne sorrise davanti alla smorfia impertinente della piccola Lysbeth. Una monella di quasi sette
anni, con grandi occhi intelligenti ed un viso sbarazzino, contornato da una nube tempestosa di
riccioli ribelli. Castani come i suoi, capaci di assumere sfumature dorate sotto il sole estivo. Ora,
però, era notte e fuori soffiava il vento dell'autunno. Foglie secche frusciavano contro il legno delle
imposte. Nuvole si rincorrevano rapide nel cielo, sotto lo sguardo attento d'una luna fredda.
Era un tempo da spiriti e fantasmi. Da streghe e pipistrelli. Un tempo da storie oscure della
buonanotte.
“Sbagliato, furbettina! Questa volta si tratta di una fiaba tutta diversa...”
“Nuova?!”
“Nuovissima. Mai sentita” - confermò la donna con assoluta serietà, portando perfino la mano
destra al cuore, quasi stesse pronunciando un giuramento.
La bambina si cinse le ginocchia magre, formando un gomitolo irrequieto contro il cuscino.
“Fa paura?”
“Solo un pochino” - la tranquillizzò la madre, rassettando le coperte – “Vuoi sentirla?”
Lysbeth annuì.
“Il paese malvagio come si chiamava?”
“Non era un paese, ma un valico. Il luogo malvagio era il Valico di Andh e tutti ne avevano
terrore...”

sabato 13 dicembre 2014

Racconti: Mia Amata - Kingsley Ngadiuba

Penultimo racconto di questa tranche!
Questa volta corto ma intenso!
Mi raccomando votate!



Mia Amata




Come ogni giorno si torna a lavorare.
« È tempo che tu cresca, la tua famiglia ha bisogno di te. » così mi ha detto mia madre prima che interrompessi gli studi di medicina. « Non ne ricaverai mai nulla, non sei fatto per questo. »
Così ho fatto i bagagli e sono tornato nella grigia periferia di Baltimora, dove si respira il piombo delle industrie e si beve il loro mercurio.

Racconti: Isabella e Filippo - Giovanna Barbieri

Buongiorno!
Iniziamo bene la giornata! ...no! Il sole non splende! Ma abbiamo nuovi racconti in arrivo per voi!
Iniziamo dal primo: si tratta di

Isabella e Filippo di Giovanna Barbieri


Come?
Avete già sentito questo nome?
Per forza!
Ma vi ricorderò tutto alla fine, godetevi il racconto! 



ANNO DOMINI 1313

Non ce la faccio più a uccidere in questa guerra senza fine. Sono stanco, vorrei solo tornare a casa.

Racconti: Fuoco - Ramona Di Ventura

Ecco a voi il secondo racconto, cupo, scritto da Ramona Di Ventura. Il suo sogno è diventare una traduttrice e per realizzarlo scrive, scrive e scrive. Da poco ha iniziato a tradurre su appositi siti di appoggio per traduttori.
Qualche tempo fa si era pure proposta come traduttrice per l'ultimo libro della Dart-Thornton.
Che dire? In bocca al lupo per i tuoi sogni, continua a scrivere e migliorarti sempre più! 


Fuoco - Ramona Di Ventura



Pallidi raggi di sole filtrano attraverso i pesanti tendaggi. Le morbide lenzuola di seta accarezzano il mio corpo, imprigionato tra le forti braccia del Principe. Nel dormiveglia, ripercorro gli eventi che mi hanno portata in questa stanza della Grande Dimora. 

venerdì 12 dicembre 2014

Racconti: Quando meno te lo aspetti - Evelyn Storm

Questo è un racconto di Evelyn Storm, un racconto particolare in quanto storia vera e che necessita a mio parere di un'introduzione della stessa scrittrice:

"Un ricordo speciale per come ci siamo conosciuti e innamorati. Per non dimenticare l'amore che, da due, ci ha fatti diventare uno."






Quando meno te lʼaspetti (racconto dettagliato di come ho incontrato colui che è diventato mio marito)

Segnalazione: Rimani qui con me - Teresa di Gaetano


Oggi vi do la buonasera con la segnalazione di una nuova uscita: Rimani qui con me, di Teresa di Gaetano, già autrice della saga fantasy La Sabbia delle Streghe.
L'uscita, in formato cartaceo, è prevista per i primi di gennaio e, mentre vi segnalo il suo blog (http://lacrimedicristallo.blogspot.it/), ecco a voi la sinossi:

A Derseland, luogo immaginario, vivono i Conti di Barrow nel Castello appartenuto da sempre ai loro avi. Hanno due figli gemelli, Adam e Susan, colpiti da bambini da una leggera forma di poliomielite che li ha costretti a vivere relegati tra le mura del Castello. I due ragazzini, infatti, hanno sviluppato caratteri diversi e opposti a causa della malattia. Susan estroversa, fantasiosa e generosa, Adam invece introverso, silenzioso e a volte un po’ cupo, ma nonostante ciò sono molto legati tra loro.
Una cosa li accomuna oltre il fatto di essere gemelli, la loro sincera amicizia per i poveri Stevens. In particolare, Adam è innamorato dalla piccola Charlotte Stevens. Sullo sfondo di questo primo, fragile e innocente sentimento, si innestano altre storie d’amore. Come quella di Lord McLeod per la sua bella e frivola futura consorte, Isabel Norton. O quello dell’amore incondizionato di Lord Gilbert Thorton per la delicata miss Emma Wellinton.

In uno scenario decadente e antico, come cristallizzato dal tempo, un caleidoscopio di sentimenti contrastanti e a volte contraddittori, in un rapido susseguirsi di colpi di scena, di segreti mai svelati e di misteri irrisolti,  una storia d’amore indimenticabile che farà sognare i lettori più romantici.

Come genere si discosta un po' dai precedenti, ma variare fa sempre bene sia agli scrittori che a noi lettori! Enjoy :)

mercoledì 10 dicembre 2014

Erika Corvo - Fratelli dello Spazio Profondo



Buonsalve, miei cari!
Vi presento uno degli unici due libri di fantascienza che abbia mai letto (N.B. il secondo è il seguito): Fratelli dello Spazio Profondo, di Erika Corvo.
Impostate la vostra navicella sulle coordinate di Ottol, costellazione Chioma di Berenice, anno 749 Federal Domini. Ci siete? Bravi, io mi sto ancora incasinando con i comandi.

giovedì 27 novembre 2014

Bandlòr - Federico Galdi

Buon pomeriggio a tutti!
Come promesso eccomi qui a parlarvi di Bandlòr, secondo libro della trilogia scritta da Federico Galdi che vedrà la sua conclusione verso Febbraio 2015 con l'uscita del suo nuovo libro.
Il primo libro, Nytrya, mi era abbastanza piaciuto (soprattutto per i personaggi) e trovate la sua recensione qui.

Federico ha avuto anche il terribile onore di essere il primo scrittore da me intervistato (qui).




Come promesso alla fine della scorsa recensione ho comprato e letto il suo secondo libro e comprerò e leggerò anche il terzo. 
Quindi si mi è piaciuto ma andiamo con ordine:

Guerre Imperiali - Harry Turtledove

Buongiorno a tutti!
Come promesso ecco subito una nuova recensione!
E stasera se riesco un'altra!
Quest'estate eravamo in giro per bancarelle di libri (quelle estive dove trovi i libri a 3 euro) ed abbiamo trovato due libri di Turtledove: Guerre Imperiali e L'Ultimo Reich. Inutile negare che siamo stati attirati dall'ultimo libro, una semi-distopia dove Hitler aveva vinto la seconda guerra mondiale 
ma leggendo la quarta abbiamo capito che era il secondo libro di questa serie: Crosstime Traffic.
Mentre il primo era questo:




Ora per chi fosse completamente digiuno di Turtledove ha scritto varie serie a cavallo tra lo storico ed il fantascientifico\fantasy.
La sua serie più famosa (che rileggerò e recensirò prossimamente) è la saga della legione perduta: una legione romana attiva a sua insaputa una magia gallica e viene trasportata in un altro mondo, il mondo di Videssos dove prestano servizio come mercenari pagati dall'imperatore.
Mi è piaciuta molto perché è riuscito a creare dinastie, città, imperi dal nulla e spiegandoli benissimo, facendoci vivere completamente la loro vita ed aprendoci al mondo nuovo.
Questo mi aspettavo da questa serie, ma...


mercoledì 26 novembre 2014

Martian Time-Slip (Noi Marziani)

Martian Time-Slip - Dick




Buongiornooo!!!
Finalmente una nuova recensione!
=D
Non vi preoccupate, non sarà semplicemente una goccia in mezzo all'oceano del nulla, sarà più un torrente inarrestabile (ne ho altre 6 che farò e pubblicherò nei prossimi giorni!).

Come dicevo in un altro post rimaniamo in tema delle notizie di questi giorni: La prima donna italiana nello spazio e la lotta alla violenza verso le donne.
Questo libro in un certo senso le tira in ballo entrambe.


Gio Evan

Biografia

Gio Evan





Gio Evan nasce il 21 Aprile 1988 in Italia.
E' uno Scrittore da Scrivania, Artista di Strada, Poeta sciamanico e Cantautore Surreale, ma lui non lo sa e così si dedica anche a tutt'altro.
Nel 2008 pubblica indipendentemente il suo primo libro " IL FLORILEGIO PASSATO"
Partecipa durante gli anni a molte mostre, esposizioni, e gallerie Autorizzate e No, usando Poesia e parole come pittura.
Nel 2012 Fonda il gruppo musicale LE SCARPE DEL VENTO dove scrive canta e suona la chitarra accompagnato dal chitarrista Time Lapse. 
Nel 2013 pubblica il suo primo disco "Cranioterapia". Disponibile sul sito evan.altervista.org
Partecipa tutt'ora a concerti di strada improvvisati.
Conosciuto anche per i suoi ATTACCHI POETICI in strada e in città.
Nel 2014 crea il progetto LE POESIE PIù PICCOLE DEL MONDO. 
Un'esposizione di minuscole poesie attaccate in ogni città in cui si trova a passare.


La Bella Maniera - Segnalazione Nuova Uscita

Proprio in questi giorni siamo rimasti tutti emozionati (lascio all'esterno del "tutti" tutti coloro che hanno fatto commenti ben precisi: non sono "acculturati") dalla partenza di Samantha Cristoforetti, la prima donna italiana nello spazio.

Sulla scia di quest'onda vi segnalo un libro uscito poco tempo prima:

La Bella Maniera di Gio Evan


Come potete ben capire è un libro su di loro, gli astronauti.

Sinossi:

Ezechiele è innamorato, è un poeta e un astronauta. Mancano due settimane alla sua partenza nello spazio e tutto quello che riesce a fare è scrivere. Lettere a se stesso, alla sua amata Altea (che ha un altro amore ufficiale ma corrisponde Ezechiele), al parroco e al clown del paese, a sua madre.

lunedì 24 novembre 2014

Il Cavaliere del Tempio - Segnalazione Nuova Uscita

Il Cavaliere del Tempio di Gianluca Turconi




Proprio oggi noto una mail dove mi chiedono di segnalare questa nuova uscita.
E' il secondo libro di una saga (appena finisco di scrivere questo articolo mando una mail per chiedere se finisce o cosa) e sembrerebbe interessante =P

mercoledì 19 novembre 2014

Principato Romina

Biografia

Romina Principato




Principato Romina è nata a La Plata, in Argentina, il 31/03/1985. Ha vissuto lì fino all’età di cinque anni, dopodiché si è trasferita con tutta la famiglia in Italia, paese d’origine del padre.
Durante gli anni della scuola primaria, ha incominciato ad amare tutto ciò che riguarda l’arte, soprattutto disegnando e scrivendo brevi racconti, desiderando un giorno diventare una brava disegnatrice di fumetti. Inseguendo quel sogno, ha completato gli studi nel Liceo artistico statale di Novara, per poi cercare di seguire la carriera della grafica e della pubblicità, senza però trovare nessuna offerta. Ora lavora in Milano in uno studio commercialista.
Le sue più grandi passioni sono gli animali, i propri affetti, leggere e soprattutto scrivere. Ha incominciato a leggere seriamente durante gli anni del Liceo. L’amore per la scrittura è giunto poco dopo. Nato come un hobby, ben presto si è rivelato essere più di un semplice passatempo, ma piuttosto un bisogno, una vera e propria passione.
“I Quattro Re - I Sovrani della Luce” è il suo primo romanzo pubblicato. Iniziato come semplice racconto, si è evoluto nel corso del tempo e delle varie stesure, fino a diventare il primo libro di una saga fantasy ambientata in un mondo ancora giovane e fertile, dove a governare sulla
Vita ci sono i Quattro Re Draghi. Edito la prima volta nel 2008, la nuova versione ampliata, rivista e corretta sarà disponibile in ebook a partire dal 28 novembre 2014, e in cartaceo da giugno 2015.
Nel 2010 il suo racconto “In un attimo” entra a far parte dell’antologia “Facebook cafè”, edito da Edizioni REI, che raccoglie racconti scritti da utenti del famoso social network.
Nel 2010, sempre per la Edizioni REI, pubblica il suo secondo libro, “I Demoni di Mezzanotte”, in cui si cimenta per la prima volta con il genere storico. Questa volta il tema è dei più crudi e delicati: caccia alle streghe e Inquisizione nell’Italia di inizio 1500. Nel 2013 i diritti di questo romanzo vengono ceduti alla Memoria del Mondo Editrice, che lo pubblica in nuova veste grafica.

lunedì 17 novembre 2014

I Quattro Re - I Sovrani della Luce (parte I) - Segnalazione Nuovo Romanzo

Ebbene si, questa è una novità che più novità non si può!
Deve ancora uscire da quanto è nuovo!

I quattro Re - I Sovrani della Luce (Parte I) Di Romina Principato





Quattro Re per governare il Mondo, 

Quattro Re per custodire il Tempo,

Quattro Re per riportare la Luce

nelle nebbie dell'Inverno Perpetuo,
quando i cieli si fossero spezzati
e il Caos fosse tornato

sabato 15 novembre 2014

Le colpe dei padri (e del nostro autore)

Vorrei premettere che questa è una recensione parecchio ironica, anche se indubbiamente il mio parere su questo libro è negativo. Sono indeciso se inserire o meno il nome dell'autore, perché non vorrei rovinarlo a vita. D'altra parte, potete facilmente trovarlo su internet, dove non ha mancato varie autocelebrazioni che ben si allineano con l'idea di lui che ci facciamo nel romanzo.
Vediamo quindi di spiegare esattamente in cosa consistono le molte pecche di questo romanzo.

Anno Domini 1321. Da Avignone, il Papa ha ordinato di abbattere la famiglia dei Visconti di Milano, prima sostenitrice dello scomunicato re di Germania. Nella Lombardia lacerata dall'odio tra fazioni e oscurata dall'ombra dell'eresia, vivono tre giovani di ceto quanto mai diverso: Azzone Visconti ha un carattere mite e sensibile, difetti imperdonabili per l'erede della potente signoria di Milano. Jacopo de Apibus ha una strana malattia: due ore di sonno al giorno gli bastano, e la notte ha molte sorprese in serbo per lui. Nera da Vertova è una ragazza povera che ama leggere, e che in mezzo alla brutalità e alla violenza dei suoi tempi vorrebbe solo una vita di pace. Tre esistenze separate ma legate dal destino, che stanno per essere investite da un fiume di eventi che le segnerà per sempre e cambierà il corso stesso della Storia.

giovedì 13 novembre 2014

Piume d'Angelo - Segnalazione Nuova Uscita

Buongiorno a tutti!
Sono molto indeciso se recensire o no dei libri letti...
Ma sono davvero... PERFETTI ed è strano recensirli, magari ci proverò =D
Stamattina sono qui per segnalarvi una nuova uscita!

Piume d'Angelo di Valentina Bertani



Si tratta di un libro fantascientifico, ambientato nel XXV secolo: L'Umanità ha colonizzato la Galassia. Ma non ha eradicato le guerre. 
Questa è la storia di Alex, una bambina prestrutturata, in lotta e in fuga dal suo passato, in un mondo sull'orlo del caos.

mercoledì 22 ottobre 2014

Matteo Astone

Biografia

Matteo Astone





Matteo Astone è nato a Padova nel 1987. E’ laureato in Biotecnologie Mediche e lavora in un laboratorio di ricerca biomedica dell’Università di Padova. Quando non sta facendo esperimenti, ama vivere la gioia del volontariato, spesso a contatto con i bambini, come clown di corsia e in una casa famiglia.
Dai bambini ha imparato a meravigliarsi delle piccole cose e a sognare quelle grandi. Con “La bambina dietro allo specchio” – dopo “Ciò che è strano è ciò che c’è” (Il Filo, 2007) e “Johnny, porcello volante” (Il Grappolo, 2008; Centro Studi Tindari Patti 2012) – torna a farlo con una delle sue più grandi passioni: scrivere storie per bambini... e per il cuore bambino di chi bambino lo era, una volta.

domenica 19 ottobre 2014

Risultati Primo Sondaggio

Buongiorno a tutti! I risultati del sondaggio sono arrivati e abbiamo deciso di scrivere un articolo ad 8 mani: ogni persona del gruppo ha scritto due brevi righe sul risultato.

Ink Maiden: "
Oggi si è concluso il primo sondaggio del blog, e non ho potuto trattenere la soddisfazione (l'avete sentita la mia risata satanica?) a vederne i risultati, che piazza il genere rosa al penultimo posto. Sono felice che voi votanti siate ancora dei sognatori "vecchio stile", come vi avranno già bollato, capaci di buttarvi senza rimpianti in mondi dove i draghi e la magia non sono soltanto i vostri vaneggiamenti, o l'intelligenza artificiale un pallino da disfattisti. Non vi fate atterrire dall'idea di abbandonare per un attimo il nido caldo della società che vi ha cresciuti, non siete prede delle peggiori banalizzazioni che affossano tutto ciò che ci resta per non impazzire: la fantasia."

IlBagaglio: "Ebbene, Aratak mi ha chiesto di commentare il sondaggio appena concluso all'interno del blog. Mi confesso... deluso grandemente! (cit.) Non c'era il genere della distopia, che personalmente avrei votato. Discriminazione! A parte gli scherzi, credo che questo sondaggio, più che dare un'dea delle letture dell'italiano medio, sia significativo perché rende chiaro chi siano i lettori del blog. Abbiamo dei lettori fantasy, facciamocene una ragione. Detto ciò, sono molto compiaciuto nel notare che questa strana epidemia virulenta di amore per i romanzi rosa stia volgendo ad un giusto termine. Nonostante il lettore onnivoro che sono, Harmony et similia non sono mai riusciti ad entrare nella mia biblioteca. Sarà che sono uomo? Chi può dirlo!"


TheMaster: " Beh, che dire? Il fantasy è un genere che appassiona tutti, grandi e piccini. E' un genere che malgrado tutto aiuta ad evadere dalla vita di tutti i giorni, grazie alle acrobazie di fantasia che molti autori sono capaci di effettuare. Entrare in un mondo nuovo, che sia Westeros, Hogwarts, la Terra di Mezzo, Narnia, e così via, è un qualcosa di unico. Il piacere che vi si prova è inimmaginabile, devo dire! Ancora oggi il genere fantasy, insieme a quello fantascientifico, è il mio preferito. Quindi come non essere felici dell'esito del sondaggio?! =) "

Aratak: "Signore e Signori il risultato del primo sondaggio vede vincitrice i due generi di "fuga" più conosciuti: il fantasy e la fantascienza. Come mai? Da quando da genere più disprezzato sono diventato il più amato?
In effetti mai, o se è successo non me ne sono accorto, infatti questo risultato purtroppo non è significativo in un'ottica di lettura italiana. Però è un'ottima media di lettura dei nostri lettori: i voli della fantasia non vi spaventano! Forse aiuta il fatto che uno dei gruppi facebook dove condivido le recensioni sia un gruppo dedicato ai libri fantasy...
In ogni caso per me hanno vinto i generi d'evasione principali, e qui mi sono detto: "CHE??? Evasione un corno! Molti libri sono scritti in un'ottica più ampia con un'ambientazione fantasy o sci-fi per renderli più appetibili ad un vasto pubblico! Che leggendoli, senza accorgersene, incomincia a capire qualcosa di più del mondo circostante."

Grazie mille a tutti! Il prossimo sondaggio è già in linea, non ci sarà un altro articolo ad 8 mani però, lo capirete quando lo vedrete! =D

venerdì 17 ottobre 2014

Jessica Maccario

Biografia

Jessica Maccario



Jessica Maccario è nata a Cuneo il 9 agosto 1990. Appassionata alla lettura fin dalle scuole elementari e alla scrittura fin dalle scuole medie, ha scritto diversi romanzi che sono rimasti nel fatidico cassetto dei sogni finché ha deciso di pubblicare il fantasy “Insieme verso la libertà”, che è stato scelto da Bibliotheka edizioni durante un concorso. Il fantasy apre le porte alla nuova serie de Gli Elementali, creature del bosco capaci di controllare uno dei 4 elementi della vita.
Laureata in Beni Culturali Archivistici e Librari a Torino, è da oltre un anno che valuta i manoscritti per le case editrici. Oltre alla passione per i romanzi, ha deciso di cimentarsi anche nei racconti. Il racconto di Halloween “Una notte tra le tenebre” si trova nell’antologia Halloween’s Novels; due brevi fiabe buffe sono nell’antologia del gruppo di Libri Stellari 77 fiabe buffe; il racconto di Natale in versione dark “Uno strano destino” si trova nell’antologia Christmas Fantasy Dark; un racconto di Natale intitolato “Così lontani così vicini” è sul blog de La mia Biblioteca Romantica. Il racconto “In ricordo di noi due” si trova nell’antologia Crescere insieme; il racconto fantasy “Questa è la mia
casa” è nell’antologia Ispirazione pura e il racconto “Malù e l’amico Koala” si trova nell’antologia a scopo benefico Insieme si può.
Oltre a proseguire la scrittura della serie fantasy per ragazzi (altri tre libri sono in progetto per concludere la serie de Gli Elementali), si sta occupando del seguito romance di “In volo con te” e di un lungo racconto di genere romantic suspense intitolato “Io ti libererò”.


martedì 14 ottobre 2014

Praemonitus, L'Ombra del Destino




Buonasera carissimi ^_^
Questa sera vi voglio parlare del libro che mi ha tenuto compagnia nel weekend e durante la mezz’ora di metropolitana che mi tocca per andare all’università: Praemonitus – L’ombra del Destino, della giovane esordiente Giulia Rizzi.
Si tratta del primo volume di una (prevista) bilogia, il cui seguito è già in cantiere, quindi confido di non patire un’agonia troppo lunga (vi spiegherò il perché alla fine).

lunedì 6 ottobre 2014

I Draghi dei Visconti

I Draghi dei Visconti - Francesca D'Amato




Buonasera!
Come state?
Io così così ho un raffreddore! In più sono presissimo con l'università: esco per reparto al mattino e ritorno la sera dopo lezioni.
Eppure eccomi qua a parlarvi di un nuovo libro!
Sono contento!

Questo è un libro di una esordiente molto particolare. Innanzitutto parto proprio dal principio: come sono arrivato a conoscere quest'opera?
Mi è stata spedita per avere una recensione? NO
L'ho trovata al supermercato? NO
L'ho trovata su una bancarella ad un mercatino? Più o meno: ero al Soncino Fantasy di quest'anno e mi attira lo sguardo una mappa dei draghi italiani. Al che io mi dico: ecco! Ho sempre saputo che erano tra noi!
Mi sono avvicinato e mi sono immerso in una conversazione con questa signora simpatica E stranissima!
Purtroppo distrugge tutti i vostri sogni sui draghi: per questioni anatomo-fisiologiche sostiene che i draghi siano più simili a polli giganti coperti di squame che a lucertole con le ali!
O per chi se ne intende non avremmo dei "draghi" ma più delle Viverne: solo le zampe posteriori e le ali.
Comunque abbastanza incuriosito guardo il suo banco: di tutto e di più, da uova di drago a bacchette di Harry Potter a mappe del malandrino.
E due libri. I Draghi dei Visconti e Draghi Randagi primi due libri di una trilogia (mi sembra).
Incuriosito mi faccio dire qualcosina sui libri e mi ispirano. Prendo il primo.


domenica 28 settembre 2014

FantArona

Buongiorno a tutti!
Questo sarà un articoletto su questa strana fiera a cui sono potuto andare solo il primo giorno causa studio =(


FantArona



Quindi come è logico il mio articolo verterà solo sulla giornata di ieri dedicata completamente alla letteratura ed ai fumetti. 
Quella di oggi era dedicata ai cosplay.
Prima del prima faccio una premessa: visto che non sono né un reporter, né pagato né altro, ma sono solo un privato con una simpatia per il fantasy non aspettatevi un articolo "completo" con notizie dalla A alla Z della manifestazione. Alcune parti le ho saltate (volente o nolente) e vi dirò solo su cosa sono state.
Ah, altro Pre-Scriptum: non sono un fotografo e, come al solito, avevo dimenticato a casa la mia macchina fotografica... Vi prego di avere pietà delle mie foto =P 

Innanzitutto voglio dire che era molto diversa da come mi ero aspettato: il luogo dell'incontro era la biblioteca (come potete vedere dal volantino) ma io mi aspettavo anche vari banchetti dei libri degli autori invitati che si pubblicizzassero e vendessero per conto loro e poi, quando fosse stato il loro turno, di ritrovarmeli nel seminterrato dove avevano luogo le presentazioni.

giovedì 25 settembre 2014

Giulia Rizzi

Biografia

Giulia Rizzi






Sono Giulia Rizzi, classe '84, vivo ad Angiari un bel paesino in provincia di Verona.
Mi sono laureata in Scienze dell'educazione e specializzata in Scienze Pedagogiche presso l'Università degli Studi di Verona e, da anni, lavoro nel campo della prima infanzia.
Ovviamente sono un'amante della lettura. Non mi sento legata ad un genere in particolare, ma i classici hanno un posto speciale nel mio cuore. Adoro “Piccole Donne”, “Jane Eyre”, “Via col vento” e molti altri titoli che rileggo sempre volentieri.
Da tempo sognavo di riuscire a scrivere un romanzo e, quando sono riuscita a concretizzare l'idea, ho scelto la via dell'autopubblicazione senza alcun indugio. Pur essendo consapevole dei limiti e delle difficoltà di questa strada non volevo lasciare che il mio libro ammuffisse in un cassetto in attesa di una casa editrice che, probabilmente, non sarebbe mai arrivata. Grazie all'aiuto di altri scrittori (self e non) sto cercando di orientarmi in questo bel mondo, del tutto nuovo per me.
Nei prossimi mesi spero di pubblicare la seconda parte di Praemonitus e in futuro conto di sperimentare altre tecniche di scrittura.

mercoledì 24 settembre 2014

Intervista a Martina Cilento

Buongiorno a tutti!
Eccoci qui con una nuova intervista.
E' qui con noi...


-Suonata di campanello-

Martina Cilento! 

(Chi cavolo è a quest'ora?)



Benvenuta! Come va?
  • Molto bene, grazie! E' un piacere essere qui con te.

Incominciamo da te: chi sei? (Goku non lo sai...) Emmm no sbagliato a rimembrare...
  • Chi sono? Direi innanzitutto una lettrice. Questo è l’aspetto di me che ha avuto maggiore impatto sulla mia vita passata, e che mi ha guidato anche nella scelta del mio percorso di vita futura. Ho scelto infatti di iscrivermi alla facoltà di Lingue e letterature straniere, che frequento con tanta passione. È stata la lettura che mi ha portato senza soluzione di continuità alla mia seconda maggiore passione: la scrittura. Non riesco a immaginare la mia vita senza libri, che debba leggerli o scriverli. Mi completano. Altre mie passioni sono la musica e il teatro, e infatti suono il pianoforte e ho scritto tre libretti teatrali per giovani autori, e prossimamente lavorerò come librettista fissa in una scuola di teatro aperta dalla regista con cui collaboro ormai da qualche anno.

sabato 20 settembre 2014

La chiave di Anderain

La Chiave di Anderain - Martina Cilento


Buongiorno a tutti!
Finalmente una nuova recensione! Per di più di esordiente!
Sinceramente a questo libro tengo molto per vari motivi... ma lo recensirò sempre oggettivamente.


I motivi per cui ci tengo? Beh innanzitutto ho dato una mano a scriverlo, seppur in minima parte, con idee per le scarse battaglie presenti, ho contribuito in più con una frase che a mio parere colpisce dritto al cuore:
"Non rinunciare mai alla tua libertà."
"Sei tu la mia libertà, e sto già rinunciando."
Cosa? Vi aspettavate che vi dicessi anche chi la dice? Sognatevelo! Non vi spoilero una cosa così bella! 
Infine ho fatto da lettore alla prima presentazione del libro --->
E' stata un'esperienza emozionante e soprattutto sono riuscito a trasmettere molto mentre leggevo le parti a me affidate, soprattutto il prologo. Alla fine della presentazione la autrice stessa si è complimentata con me per la sua lettura dicendomi che si stava addirittura commuovendo!
Che dire ero felicissimo e finalmente il corso di teatro che ho frequentato può dire di aver dato i suoi frutti =D 


domenica 14 settembre 2014

Valentina Agosta

Biografia

Valentina Agosta




Mi chiamo Valentina Agosta, ho 21 anni, sono nata il 12 novembre del 1992 a Catania, dove vivo attualmente.
Ho conseguito il diploma nel 2011, presso l'Istituto Professionale Alberghiero come Tecnico dei servizi turistici e alberghieri. 
Ho sempre amato la lettura e la scrittura fin dalle scuole elementari, leggo un pò tutti i generi, anche se il mio preferito è il fantasy. 


venerdì 12 settembre 2014

Il ritorno di Inna-Mok: Segnalazione Uscita

Buongiorno a tutti!
Come state?
Io tirato con i tempi a causa degli esami...
Ma riesco a tirare sempre fuori un poco di tempo per segnalarvi dei romanzi promettenti! 

(non chiedetemi perché "il ritorno" vada tanto di moda quest'anno, non lo so!) 



In questo caso lo scrittore è un insegnante di italiano e storia: possiamo esser sicuri che quantomeno il suo libro sia scritto 1 bene 2 con fatti "verosimili" per quanto lo possano essere gli eventi di un fantasy =)
Questo se non si è capito mi ispira molto =D 

lunedì 8 settembre 2014

Intervista a GIovanna Barbieri

Buongiorno a tutti!
Come va?
Io tutto bene anche se sono sotto esame...ma ciò non mi impedisce di pubblicare qualcosa quando trovo il tempo!

Abbiamo con noi oggi...
 -Squilllo di tromba-

Giovanna Barbieri!

(applausi!) 





Ciao Giovanna!

  • Ciao Luca. Sono felice e onorata di essere intervistata da te e incontrare i lettori.

domenica 7 settembre 2014

Le Ombre della Dea

Le ombre della Dea - Emanuele Velluti





Oggi parliamo di esordienti!
Quando lessi per la prima volta questo libro, all'inzio dell'anno scorso, lo trovai molto immaturo: dopo averlo sottoposto a vari beta-reader, a febbraio di quest'anno l'autore, Emanuele Velluti, mi ha segnalato l'uscita dell'edizione corretta e definitiva.
Di miglioramenti ce ne sono stati parecchi, ma andiamo con ordine.